Fazio resta a Rai3. Batte anche Ranucci e Sciarelli ed ha un mood internazionale. Record social nella classifica di Primaonline

Molto meglio che su Rai2. Più proficuo per Viale Mazzini di quanto non fosse stato quando era sbarcato nella prima serata di Rai1. Il bilancio Auditel della stagione che si appena conclusa, dice che ‘Che tempo che fa’ è diventato un asset fondamentale della terza rete.

 

E ieri, durante l’ultima puntata, sciolto anche il nodo inerente la proprietà della casa di produzione l’Officina (il conduttore ha ceduto le sue quote a Banijai, in ossequio alle regole della tv pubblica), Fabio Fazio ha annunciato al suo pubblico (molto fedele) che il direttore Franco Di Mare gli aveva comunicato ufficialmente la riconferma. Merito, innanzi tutto, dei numeri conseguiti. ‘Che tempo che fa’ chiude  la stagione 2020-21 (32 puntate) con un ascolto medio di oltre 2.7 milioni spettatori (2.712.182) e il 10.20% di share.

Per ben 29 puntate Fazio e la sua squadra hanno raggiunto picchi d’ascolto di oltre 3 milioni di spettatori, arrivando a sfiorare i 5 milioni di spettatori, pari a uno share del 17%, nella puntata del 7/2/2021, che ha visto la straordinaria partecipazione in esclusiva per la tv italiana del 44° Presidente degli Stati Uniti, Barack Obama. Il mood internazionale del programma (Bill Gates, Woody Allen, Sharon Stone, Anthony S. Fauci, Greta Thunberg, George Clooney, Pelè, Nancy Pelosi, Jane Fonda, Whoopi Goldberg, Matthew McConaughey, Susan Sarandon, tra le molto presenze significative a cura della responsabile casting Monica Tellini), assieme ad una certa attenzione e autorevolezza nel racconto scientifico della pandemia, sono stati alcuni dei tratti qualificanti del programma negli scorsi mesi.

In termini di target è stata significativa la crescita di share sul target  laureati (dove registra una media share del 17,7%, +12,5 punti percentuale rispetto alle domeniche di Rai3 della scorsa stagione) e su quello dei diplomati (11,4%, +7,1 pp), e ancora sulla fascia socio-economica Alta (15,20%, +10,4 pp) e quella Medio-Alta (13,6%; +9,4 pp). Come raccontato dalla graduatoria mensile di Primaonline, Che Tempo Che Fa è risultato il programma più social della tv italiana secondo la classifica annuale SenseMaker. #CTCF è stato per tutte le domeniche di messa in onda il programma più commentato della serata e per ben 30 puntate su 32 il programma più commentato dell’intera giornata televisiva.

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

Diritti Tv. Sky ricorre all’Antitrust: accordo Tim-Dazn lede libertà dei consumatori. Tim:  Sky è soggetto dominante

Diritti Tv. Sky ricorre all’Antitrust: accordo Tim-Dazn lede libertà dei consumatori. Tim: Sky è soggetto dominante

Editori europei alla Commissione Ue: Tutelare società di media più piccole, non sovraccaricarle di obblighi di due diligence

Editori europei alla Commissione Ue: Tutelare società di media più piccole, non sovraccaricarle di obblighi di due diligence

Netflix arruola Steven Spielberg e annuncia una serie di film originali già dalla fine dell’’anno

Netflix arruola Steven Spielberg e annuncia una serie di film originali già dalla fine dell’’anno