Boom degli investimenti pubblicitari digitali ad aprile, + 60,1%. Fcp Assointernet: +17,7% nel primo quadrimestre

“Gli investimenti pubblicitari rilevati dalla società Reply nell’ambito dell’Osservatorio FcpAssointernet registrano ad aprile 2021 una crescita del +60,1% che porta il dato progressivo del primo quadrimestre dell’anno, ad un risultato in aumento del +17,7%.
Tale dato risulta ancora più significativo, consolidando peraltro quanto già avvenuto nel mese di
marzo, se confrontato con i dati relativi al 2019.
Infatti il mese di aprile 2021 evidenzia, rispetto al mese omologo del 2019, un convincente
incremento del +9,3%, che testimonia, da un lato, la grande varietà e qualità di contenuti, dall’altro
la sempre più rilevante crescita delle audience di cui il digitale dispone all’interno delle strategie di
comunicazione delle aziende.
Le analisi in termini di Device confermano a marzo 2021 gli ottimi risultati generati sia dal comparto
“Desktop/Tablet” (+53,2%) che dagli smartphone (+73,1%). Ad aprile risulta particolarmente
rilevante la crescita della fruizione dei contenuti pubblicitari tramite “App” (+110.5%), restando
comunque in sensibile crescita anche la fruizione in modalità “Browsing” (+57,0%).
Per la prima volta dall’inizio dell’anno tutti i Settori merceologici evidenziano una crescita, con
alcuni comparti particolarmente brillanti come Abbigliamento, Automotive e Distribuzione.”

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

Confermati i vertici Mediaset: Confalonieri presidente, Pier Silvio Berlusconi vice presidente e amministratore delegato

Confermati i vertici Mediaset: Confalonieri presidente, Pier Silvio Berlusconi vice presidente e amministratore delegato

Sky allarga il bouquet. Ecco i tratti e titoli chiave di Sky Serie, Sky Investigation, Sky Documentaries e Sky Nature

Sky allarga il bouquet. Ecco i tratti e titoli chiave di Sky Serie, Sky Investigation, Sky Documentaries e Sky Nature

Google proroga  lo stop ai cookie di terze parti alla fine del 2023

Google proroga lo stop ai cookie di terze parti alla fine del 2023