L’8 giugno a Lione il primo incontro di Sphera, l’hub dei media europei

Condividi

A poco più di due mesi dal lancio del progetto Sphera, piattaforma multimediale e pan-europea dedicata alla Gen Z,  arriva il primo appuntamento dal vivo, a Lione. L’8 giugno i giornalisti che da tutta Europa stanno contribuendo al progetto, finanziato dalla Commissione Europea, avranno modo di confrontarsi e partecipare a incontri (online e offline), workshop e live radio. L’appuntamento di Sphera sarà ospitato dalla decima edizione dell’European Lab che riunisce, a livello europeo, una nuova generazione di attori culturali emergenti e innovativi, attorno a una riflessione condivisa e un impegno per il futuro della cultura.

Gli Sphera Day in programma sono cinque e toccheranno nelle prossime settimane Graz (Austria), Salonicco (Grecia), Cracovia (Polonia) e Budapest (Ungheria). Al centro di ogni appuntamento vi sarà una delle tematiche affrontate nel lavoro quotidiano di Sphera: cambiamenti climatici, disuguaglianze, tecnologia, futuro del lavoro. Questo primo SPHERA DAY è dedicato interamente al tema della cultura.

In queste settimane Sphera, spiega una nota, ha raccontato alla generazione Z come sta cambiando il mondo dopo un anno di pandemia e ha lanciato il primo Podcast contest per finanziare la produzione di 6 serie originali in 6 lingue europee. Il contest che si chiuderà il prossimo 4 giugno ha l’ambizione di dare voce alle nuove generazioni, di incoraggiare il dibattito pan-europeo e di promuovere pluralismo, diversità e inclusione sociale.