Giornalista danese fa sesso mentre realizza reportage su club di scambisti. Scandalizzati in molti, per altri ha aperto la strada a nuovo giornalismo

Ha destato scandalo in Danimarca il servizio “troppo realistico” realizzato da una giornalista 26enne, intercettata mentre “faceva sesso” in diretta dentro un locale di scambisti, presso cui doveva appunto girare un reportage.

Come riporta IlGiornale.it, la cronista finita nella bufera è la bionda Louise Fischer, dipendente della piattaforma radiofonica Radio4 e del canale televisivo TV Midtvest. A finire nella bufera è stato appunto un suo servizio, del 27 maggio, su un club di scambisti, che era inteso a fare comprendere al pubblico come stessero andando gli affari di tali particolari attività economiche dopo il via libera delle autorità alle riaperture post-Covid.

La giornalista radiofonica, nel reportage incriminato, aveva quindi deciso di raccontare una serata presso il locale Swingland di Ishøj, vicino Copenaghen, mimetizzandosi fra i clienti del club e intervistando gli stessi. La 26enne pubblicava in tempo reale sui canali social di Radio4 le registrazioni audio delle sue interviste e di quello che stava accadendo in quel circolo per scambisti. Sennonché, a un tratto, la sua diretta web ha assunto una piega piccante.

Gli utenti che seguivano allora la diretta hanno infatti, a un certo punto, ascoltato proprio la Fischer ansimare, per poi intuire che lei stava facendo sesso con un uomo conosciuto nel locale e che stava intervistando, fino a lasciarsi andare a un rapporto completo. Inevitabilmente, gli spettatori si sono subito scandalizzati, così come la stessa redazione dell’emittente radiofonica presso cui la giovane stava prestando servizio.

La reporter, in un’intervista successiva al servizio-choc, ha dichiarato che proprio la sua redazione, dopo essersi accorta che la 26enne stava avendo rapporti sessuali in diretta, le avrebbe telefonato per ottenere spiegazioni e per accertarsi che la giornalista stesse facendo il proprio mestiere. La Fischer ha quindi chiarito di essersi giustificata allora davanti ai suoi superiori affermando che la scelta di avere rapporti intimi con i clienti di quel locale sarebbe stato “il modo migliore per ottenere la fiducia” di questi ultimi. I medesimi clienti, ha raccontato la Fischer, si sarebbero aperti e avrebbero raccontato le loro storie grazie proprio al trucco escogitato dalla cronista: “Ho trovato persone molto più educate e gentili che in un normale bar – ha raccontato – e avrei potuto tranquillamente dire di no, se non avessi voluto… Mi sono divertita, non è stato il s*sso più bello della mia vita ma gli uomini in quel locale sono gentili, ti fanno sentire una dea”.

Sempre a detta della cronista, conclude IlGiornale.it,  la condotta da lei osservata nel club di scambisti sarebbe stata in realtà apprezzata da molti utenti, che avrebbero rivolto un plauso alla giovane, dicendole di essere stata coraggiosa e di avere aperto la strada a un nuovo giornalismo. Anche la madre della Fischer, ha aggiunto la stessa 26enne, avrebbe apprezzato il reportage incriminato, trovandolo addirittura “divertente”.

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

CHI FA CHE COSA per reagire alla crisi sociale da Covid-19

CHI FA CHE COSA per reagire alla crisi sociale da Covid-19

Ok Mediaset a sede legale in Olanda (ma tasse in Italia). Confalonieri: bene difesa UE da Ott; decisi verso polo pan-europeo

Ok Mediaset a sede legale in Olanda (ma tasse in Italia). Confalonieri: bene difesa UE da Ott; decisi verso polo pan-europeo

Cairo: Per La7 20 anni di successi. La rete fa servizio pubblico, meritiamo anche noi una piccola quota di canone 

Cairo: Per La7 20 anni di successi. La rete fa servizio pubblico, meritiamo anche noi una piccola quota di canone