ENI Live Station: la piattaforma di servizi si allarga con TBWA

E’ on air, firmata da TBWA\Italia la nuova campagna integrata che racconta l’evoluzione delle Eni Station in Eni Live Station, cioè in stazione di servizi. Da luoghi di passaggio dedicati alle auto, le Eni Station stanno infatti diventando sempre più luoghi fluidi e hub di soluzioni dedicate alle persone, in grado di offrire un’esperienza completa, ben al di là del semplice rifornimento. Nello spot, vengono mostrati momenti di impasse nella vita quotidiana dei millennials: perdere l’autobus, scoprire di dover pagare un bollettino o trovarsi davanti al frigorifero vuoto per cena. Con un semplice gesto, verranno trasportati nel mondo delle Eni Live Station con le tante nuove soluzioni a disposizione, tutte in un unico luogo. Come i nuovi servizi legati al car sharing Enjoy, alla possibilità di pagare i bollettini direttamente nelle stazioni di servizio o agli Eni Cafè Emporium, che permettono di fare la spesa con facilità. In un mondo che non sta mai fermo, il bello è avere sempre nuove soluzioni. “Eni Live Station, puoi farci anche rifornimento” è il claim che continua ad accompagnare il brand in questa sua trasformazione. La campagna in uscita in questi giorni proseguirà con una fase 2, con nuovi contenuti, a partire da luglio.

Hanno lavorato al progetto: Davide di Napoli, sr art director e Alice Botta, copywriter, insieme a Giulia Gerardi, art director, Claudia Marini, copywriter, Luigi Danese, art director, Roberta Quagliarini, digital art director. Raffaella Bertini, digital creative director. Gina Ridenti, group executive creative officer. Nicola Lampugnani, chief creative officer.

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

Pescanova si affida ad Havas Media Group

Pescanova si affida ad Havas Media Group

Una cuccia contro l’abbandono, con Poldo Dog Couture

Una cuccia contro l’abbandono, con Poldo Dog Couture

Sky Media spinge sulla profilazione: arrivano il Programmatic in TV e l’On Demand data driven

Sky Media spinge sulla profilazione: arrivano il Programmatic in TV e l’On Demand data driven