- Prima Comunicazione - https://www.primaonline.it -

Dazn sceglie Publitalia per la raccolta pubblicitaria

Il dado (ma in questo caso sarebbe meglio dire il dato)è oramai tratto. L’offerta commerciale di Publitalia, guidata dal ceo Stefano Sala, è stata approvata sia dall’hub londinese di Dazn che da Veronica Di Quattro, capo italiano della società che ha vinto la gara per i diritti tv della Serie A, ma si è ripresa pure la Serie B ed è dotata di un’articolata e larga proposta di sport.

Così sarà la concessionaria di Mediaset, previo riconoscimento di un minimo garantito legato ad un risultato intorno ai 90 milioni, a occuparsi della raccolta pubblicitaria di Dazn. Che comunque intende poi sfruttare anche il lavoro della propria struttura interna, nonché quello di Dentsu – agenzia media della piattaforma di streaming e socio di minoranza di Dazn a livello internazionale – ma anche di Myntelligence, partner digitale di TIM. Rimane ancora in sospeso la decisione sull’affidamento dell’incarico distributivo nel canale horeca. Un partito interno,  lo vorrebbe consegnare alla rete molto rodata e diffusa di Sky; un altro non vuole deludere TIM, che conta di far valere la propria partnership anche su questo fronte.

Veronica DiQuattro (Foto Ansa)

Destituita di fondamento – a quanto pare – la voce che dava come più probabile l’affidamento a Sky, nell’ottica di assicurarsi un’alternativa broadcast sicura nel caso di un imprevedibile blackout dello streaming. Gli abbonati a Dazn – era la ratio – andando nel bar sottocasa potrebbero comunque vedere la partita del cuore.