La polizia irrompe in redazione, arrestati a Hong Kong 5 dirigenti di Apple Daily il tabloid pro-democrazia del tycoon Jimmy Lai

Il Dipartimento di sicurezza della polizia di Hong Kong ha fatto irruzione questa mattina negli uffici dell’Apple Daily, il tabloid pro-democrazia del tycoon Jimmy Lai, arrestando cinque dirigenti in base alla legge sulla sicurezza nazionale, incluso il suo direttore Ryan Law.

Come riporta Ansa, il blitz è l’ultimo attacco contro la popolare testata che ha sostenuto il movimento a favore della democrazia del centro finanziario. La polizia ha detto che cinque dirigenti sono stati arrestati “per collusione con un paese straniero o con elementi esterni per mettere in pericolo la sicurezza nazionale”.

Jimmy Lai (AP Photo/Vincent Yu, File)

La polizia di Hong Kong ha congelato asset per 18 milioni di dollari di Hk, pari a 2,3 milioni di dollari Usa, all’Apple Daily, il tabloid pro-democrazia del tycoon Jimmy Lai, in linea con le disposizioni della legge sulla sicurezza nazionale e con una mossa che è la prima del suo genere contro una società media.

“Gli asset di tre compagnie – Apple Daily Limited, Apple Daily Printing Limited e Apple Daily Intellect Limited – sono stati congelati”, ha affermato il sovrintendente senior Steve Li, in conferenza stampa, quantificandone il valore in 2,3 milioni di dollari. Questa mattina la polizia ha arrestato 5 dirigenti del tabloid.

“Libertà di stampa appesa a un filo” –  La libertà di stampa di Hong Kong è “appesa a un filo” dopo il raid effettuato questa mattina dalla polizia di sicurezza nazionale nella redazione dell’Apple Daily, l’arresto di cinque suoi dirigenti e il congelamento di asset equivalenti a 2,3 milioni di dollari. Il tabloid pro-democrazia del tycoon Jimmy Lai, in carcere da fine 2020, “sta subendo una stretta mirata da parte del regime”, ha scritto lo stesso giornale in un messaggio rivolto ai lettori sulla sua app. “La protezione della libertà di stampa a Hong Kong è appesa a un filo. Tutti i membri di Apple Daily rimarranno saldi e fermi” al loro posto.

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

Il Garante firma un accordo con Creative Commons per semplificare le informative sulla privacy

Il Garante firma un accordo con Creative Commons per semplificare le informative sulla privacy

Copyright, l’Ue avvia una procedura d’infrazione verso l’Italia e altri 20 Paesi

Copyright, l’Ue avvia una procedura d’infrazione verso l’Italia e altri 20 Paesi

TOP VIDEO CREATOR e post più condivisi. A giugno Ettore Canu tiene la vetta, Me contro Te e Benedetta Rossi inseguono

TOP VIDEO CREATOR e post più condivisi. A giugno Ettore Canu tiene la vetta, Me contro Te e Benedetta Rossi inseguono