- Prima Comunicazione - https://www.primaonline.it -

YouTube Culture & Trends Report, ecco cosa rivela sul futuro dei video attraverso i trend principali del 2020/2021

La pandemia ha portato molti cambiamenti nel comportamento delle persone e in molti ora ci chiediamo: “Cosa dovremmo mettere via per il futuro? Cosa era solo un prodotto del momento e cosa continuerà a essere importante?”

Un modo per rispondere a queste domande è rivolgersi a YouTube, una piattaforma su cui si svolgono molti di questi cambiamenti e dove le persone stanno guardando più video che mai, in particolare sugli schermi TV. Questo è esattamente quello che ha fatto un team di analisti delle tendenze di YouTube quando ha creato YouTube Culture & Trends Report.

In esso, esplorano il pubblico, i contenuti e le tendenze creative che sono emersi in tutto il mondo nell’ultimo anno. Ciò che hanno trovato ha ripetutamente sottolineato una cosa: la crescente indispensabilità di video nella vita delle persone, principalmente per un senso di connessione.

Ecco cosa hanno imparato di più.

Lezione 1: La visione dal vivo e simultanea aiuta le persone ad acquisire un senso di comunità

Mentre i paesi di tutto il mondo sono stati bloccati, le piccole connessioni che ha fatto sentire le persone parte di una comunità: la chat casuale con uno sconosciuto al matrimonio di un amico comune, le battute con altri fan mentre guardi giocare la tua squadra sportiva, è quasi scomparsa.

Non sorprende, quindi, che le persone si siano rivolte ai video online per riempire questo divario. Guardare video con gli altri, fisicamente o nel mondo virtuale, aumenta l’immediatezza, generando un più forte senso di connessione.

Abbiamo visto questa tendenza manifestarsi nell’esplosione di eventi in live streaming e come gli spettatori hanno continuato a cercare modi per stare insieme. Infatti, l’85% delle persone hanno guardato un live streaming negli ultimi 12 mesi, incluso eventi come matrimoni sul canale collettivo coreano Wootso e il rover Perseverance della NASA è atterrato su Marte, che ha raccolto di più di 2 milioni di spettatori simultanei di picco e 22 milioni di tutti i tempi riproduzioni. Guardare video con altri, fisicamente o nel mondo virtuale, aumenta l’immediatezza, generando un più forte senso di connessione. Anche i principali artisti musicali hanno attirato un pubblico più vasto che mai con più spettacoli intimi. Tra i migliori live streaming musicali di YouTube c’erano artisti come la brasiliana Marília Mendonça, il cui soggiorno le sessioni di canto hanno battuto il record di streaming musicale in diretta di YouTube con 3.3 milioni di picchi di spettatori simultanei.

Anche gli stream di canzoni hip-hop lo-fi sono diventati luoghi di ritrovo per persone che cercano di concentrarsi o rilassarsi insieme. Lofi Girl è emersa al centro di questo fenomeno; il suo canale ha accumulato oltre 930 milioni stream di persone che si rivolgono a lei per avere compagnia.

Ma i video non devono essere live per generare un senso di unione. Contenuti simultanei — dove gli spettatori possono seguire mentre loro i creatori preferiti svolgono attività preregistrate — creano sentimenti simili di comunità. I video “With me”, ad esempio, hanno raccolto oltre 2 miliardi visualizzazioni a livello globale nel 2020. Pulisci con me, decora con me o studia con me sono una manciata di modi in cui gli spettatori hanno creato comunità attraverso la società.

Anche quando non seguono dal vivo o contemporaneamente, il video può aiutare a trasformare le esperienze private in sociali. Le persone sono in streaming sugli schermi TV più che mai e il 67% guarda i contenuti di YouTube su una TV mentre altri sono nella stessa stanza. Una grande motivazione è il concetto di presentare qualcosa a qualcun altro, come afferma il 79% ottenere connessioni più profonde quando guardano YouTube con gli altri.

Una TV connessa trasmette la statistica per cui l’85% delle persone ha visto una diretta streaming negli ultimi 12 mesi. Fonte: Ipsos Mori, Stati Uniti, sondaggio online su individui di età compresa tra 18 e 44 anni, n=1,930, maggio 2021.

L’idea di utilizzare le esperienze in tempo reale per trasformare il personale in comune è al centro di questi esempi e rappresenta la nuova opportunità creativa per incontrare il pubblico dove si trova e andare incontro alle proprie esigenze che cambiano.

Lezione 2: Come sono crollate le barriere tra pubblico e privato, con i video gli spettatori cercano contenuti correlati

Nell’ultimo anno, quando le nostre case sono diventate uffici, scuole virtuali e asili nido, la linea un tempo netta tra il nostro pubblico e la vita privata è scomparsa. A loro volta, le persone hanno sentito meno pressione per proiettare immagini irrealistiche delle loro vite e si aspettavano lo stesso dai loro creator preferiti e dai contenuti che hanno prodotto.

Mentre i talk show a tarda notte si adattavano alla pandemia, molti dei più grandi programmi e star TV hanno iniziato a sembrare degli Youtuber, con i numeri da mettere in mostra. The Daily Show, un programma di satira americano, ha visto crescere sul suo YouTube gli spettatori del 45% nel 2020 rispetto all’anno precedente. In India, il comico Samay Raina ha iniziato lo streaming di giochi che hanno aiutato i contenuti casuali degli scacchi, una volta stereotipo di intellettualismo elitario – crescere drammaticamente in popolarità, con oltre 330 milioni di visualizzazioni relative agli scacchi in India in meno di nove mesi. A livello globale, abbiamo visto crescere le visualizzazioni dei contenuti relativi agli scacchi oltre il 100% nell’ultimo anno. I vincitori nel mondo del video sono quelli che riescono a rompere il quarta parete e attirano il pubblico con la loro riconoscibilità. Con così tante persone che realizzano video da soli, ci sono nuove opportunità per “parlare la stessa lingua” degli spettatori in modo da farli sentire più vicini e più connessi alla tua arte, al tuo marchio o alla tua passione.

Ad esempio, MrBeast, il miglior creatore di YouTube negli Stati Uniti del 2020, ha accumulato oltre 1 miliardo di visualizzazioni video in un solo mese. Mentre gli argomenti dei suoi video sono di natura stravagante, il suo superpotere è il suo approccio autentico, che sembra generare una buona volontà e positività a cui le persone si relazionano profondamente.

In un mondo in cui le barriere tra pubblico e privato sono crollate, i vincitori nel mondo del video sono quelli che riescono a rompere il quarta parete e attirano il pubblico con la loro riconoscibilità.

Lezione 3: I video immersivi incoraggiano lo stare insieme

Usare i media multisensoriali per immergere lo spettatore in un’esperienza è più popolare che mai, poiché il video digitale si spinge oltre l’audiovisivo e le sue prevedibili convenzioni e diventa più esperienziale. Mentre i video ASMR possono venire in mente, sono emersi altri formati sensoriali come formati audio in prima persona o in prima persona, come i podcast video e i video cinematografici in prima persona.

Il termine “video in prima persona” è in realtà preso in prestito dai giochi, dove le prospettive in prima persona aiutano a creare una sensazione di immersione nell’azione o nella storia. Un esempio è Dream SMP, chiamato anche “Minecraft Hamilton”, un mondo creato dai giocatori e un server a tema gioco di ruolo con una trama improvvisata con protagonisti narratori dilettanti. Video relativi a Minecraft e con “Dream SMP” nel titolo hanno accumulato oltre 2 miliardi di visualizzazioni da maggio 2020, rendendolo il fenomeno di intrattenimento più popolare degli ultimi sei mesi.

Usare i media multisensoriali per immergere lo spettatore in un’esperienza è più popolare che mai, poiché il video digitale si spinge oltre le prevedibili convenzioni dell’audiovisivo.

Anche la partecipazione a meme e tendenze video è diventata una forma popolare di intrattenimento sociale immersivo. Ci sono tendenze di danza come la Jerusalema challenge, iniziata in Sudafrica  e diventata una hit  tra gli operatori sanitari in Svezia, guadagnando oltre 600 milioni viste. Anche i cantanti di tutto il mondo hanno preso un canto marinaresco del 17esimo secolo e lo ha elevato allo status di cultura pop, trasformandolo un gruppo folk britannico poco conosciuto in qualcosa di più grande. In ogni esempio, i singoli partecipanti all’iniziativa sono diventati parte dell’esperienza, non solo consumatori di essa.

Tutte queste tendenze parlano della capacità del video digitale di connettersi persone e diventate partecipativi. E mentre potrebbero essere stati stimolati dalle nostre esigenze durante la quarantena, la loro popolarità suggerisce che sono qui per rimanere.

Il bisogno umano di connessione

Sentirsi connessi è un bisogno umano fondamentale e la rapida adozione del video come strumento per aiutare a soddisfare questa esigenza mostra quanto sia indispensabile sia diventato questo mezzo per tante persone. Creare un senso di comunità, relazione e partecipazione sono tutte scorciatoie per aiutare le persone a sentirsi più connesse e, in questo modo, c’è un’opportunità per i marchi di utilizzare la loro creatività e intrattenimento per portare un livello di valore più profondo alle nostre vite.