Ok Mediaset a sede legale in Olanda (ma tasse in Italia). Confalonieri: bene difesa UE da Ott; decisi verso polo pan-europeo

L’assemblea straordinaria di Mediaset ha approvato il trasferimento della sede legale della società in Olanda da realizzarsi mediante adozione della forma giuridica di una naamloze vennootschap regolata dal diritto olandese e di un nuovo statuto. Hanno partecipato complessivamente all’assemblea per delega per un numero di azioni pari all’81,81% del capitale sociale. Il 95,57% delle azioni rappresentate ha votato a favore della proposta. A seguito del trasferimento le azioni Mediaset continueranno a essere quotate alla Borsa Italiana e la residenza fiscale di Mediaset, così come l’amministrazione centrale, rimarranno in Italia.

Fedele Confalonieri (foto Olycom)

Nella parte ordinaria dell’assemblea che ha deliberato il trasferimento della sede legale di Mediaset in Olanda, i soci hanno approvato il bilancio 2020 e deliberato il dividendo straordinario di 0,3 euro per azione. E’ stato nominato il nuovo cda, dove Fedele Confalonieri è stato confermato presidente.

Il dividendo straordinario sarà messo in pagamento il giorno 21 luglio 2021 con stacco cedola il 19 luglio 2021. Il nuovo consiglio rimarrà in carica fino all’approvazione del bilancio dell’esercizio 2023: oltre alla Lista 1 dell’azionista Fininvest, che detiene il 44,175% del capitale sociale, era messa ai voti anche la lista 2, presentata dai fondi che detengono complessivamente l’1,109% del capitale sociale.

Oltre a Confalonieri, faranno parte del nuovo cda Pier Silvio Berlusconi, Marco Giordani, Gina Nieri, Niccolo’ Querci, Stefano Sala, Marina Berlusconi, Danilo Pellegrino, Carlo Secchi, Marina Brogi, Alessandra Piccinino, Stefania Bariatti (lista 1); Giulio Gallazzi, Costanza Esclapon de Villeneuve, Raffaele Cappiello entrano dalla lista 2.

Confalonieri, ‘decisi verso consolidamento sovranazionale’. ‘Per questo sede in Olanda’

Mediaset prosegue il suo progetto internazionale e “andiamo decisi verso una cross-country consolidation, che si pone gli stessi obiettivi di difesa nei confronti degli operatori internazionali non solo attraverso una riduzione dei costi e una fortificazione dentro i confini nazionali, ma provando a creare le condizioni dimensionali e competitive che possano consentire agli operatori europei anche di aumentare e allargare lo spettro dei ricavi”. Lo ha detto il presidente di Mediaset, Fedele Confalonieri, durante l’assemblea dei soci che ha deciso lo spostamento della sede in Olanda.

“Numerosi – ha sottolineato – sono i pregi della scelta verso un consolidamento sovranazionale. Innanzitutto, il consolidamento non richiede ridefinizione dei mercati e può essere approvato velocemente. Saranno salvaguardate diversità culturali e linguistiche tipiche dell’Europa, perché sui contenuti le sinergie saranno pressochè inesistenti, mentre quelle relative alla tecnologia saranno molto rilevanti”.

In questo stesso senso, ha spiegato, “la scelta dell’Olanda come sede legale è volta a collocare la sede della società in una giurisdizione che, per diversi motivi, risulta ideale allo scopo, come dimostrano i numerosi trasferimenti proprio in olanda della sede di molti gruppi, anche italiani, a vocazione internazionale”. Secondo Confalonieri, l’affermazione di standard tecnologici europei, la messa a fattor comune di piattaforme e tecnologie proprietarie per la raccolta di pubblicità e lo streaming dei contenuti, la gestione dei dati su scala europea, “sono solo alcuni degli obiettivi industriali che il progetto si pone. Altri esempi: proteggere con maggiore vigore i diritti d’autore, la privacy e la titolarità dei dati, parlando con una voce unica in europa. il consolidamento sovrannazionale imporrà agli operatori free tv di cambiare modello organizzativo e di gestione e di avere azionisti stabili, forti, con visione di lungo periodo, focalizzati sulla crescita e sul valore, e meno sulle percentuali di controllo”.

IL DISCORSO DI FEDELE CONFALONIERI ALL’ASSEMBLEA STRAORDINARIA

Discorso Fedele Confalonieri_compressed
Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

TOP 100 BRAND ONLINE iscritti ad Audiweb, dato mensile. A maggio sul podio Corriere, Repubblica e ilMeteo

TOP 100 BRAND ONLINE iscritti ad Audiweb, dato mensile. A maggio sul podio Corriere, Repubblica e ilMeteo

Fnsi chiede chiarezza sul futuro della Gazzetta del Mezzogiorno: Giornalisti meritano certezze, il sindacato è al loro fianco

Fnsi chiede chiarezza sul futuro della Gazzetta del Mezzogiorno: Giornalisti meritano certezze, il sindacato è al loro fianco

Gaetano Miccicchè si è dimesso dal Consiglio di amministrazione di Rcs MediaGroup

Gaetano Miccicchè si è dimesso dal Consiglio di amministrazione di Rcs MediaGroup