Tod’s for Colosseum, il video. Riportata al suo antico splendore l’area degli ipogei, un monumento nel monumento

Condividi

Oltre 15.000 metri quadri di superficie, 81 specialisti impegnati ogni giorno tra architetti, restauratori, geologi, fisici, topografi, ingegneri e operai. Con 55.000 ore e 7 mila giornate di lavori. Così gli ipogei del Colosseo, quel dedalo di corridoi, archi e passaggi dove si preparavano i gloriosi spettacoli dell’anfiteatro Flavio, tornano da domani visitabili al pubblico, grazie al restauro e all’impegno in prima linea del Gruppo Tod’s. Che in una nota comunica di essere “orgoglioso di aver preso parte al restauro del Colosseo, contribuendo a restituire alla città di Roma e al mondo intero un’icona della storia di tutti i tempi. La seconda fase dei lavori, iniziata nel 2018,  ha riportato al suo antico splendore l’area degli ipogei, un monumento nel monumento, che corrisponde alla parte sottostante all’arena. Il piano degli interventi continuerà, così come il nostro impegno a valorizzare e a riportare alla luce uno dei più preziosi gioielli dell’umanità.