Sostenibilità. Cingolani: difficile riconversione senza vittime industriali; su transizione è scontro ideologico, troppi veti su tecnologie

“Quello su cui vedo delle difficoltà in più è sulla riconversione, senza fare troppe vittime e mettere 200mila famiglie per strada, di certi comparti industriali che, se la transizione non è fatta bene, pagheranno un prezzo enorme. Da questo punto di vista, la grande sfida che abbiamo è quella di vincere lo scontro ideologico che si sta combattendo attorno alla transizione energetica ed ecologica, uno scontro che non vuole scendere a patti con la realtà. Non credo ci sia qualcuno che mette in dubbio l’importanza di cambiare la direzione e di fare più in fretta possibile la transizione, però credo che ci siano alcuni che mettono troppi veti su tutta una serie di tecnologie che invece in un menù completo devono esedre inserite”. Così il ministro della Transizione ecologica Roberto Cingolani intervenuto al XIX seminario estivo 2021 di Symbola “Transizione verde e gusto del futuro per una nuova Italia”.

Roberto Cingolani

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

Fnsi chiede chiarezza sul futuro della Gazzetta del Mezzogiorno: Giornalisti meritano certezze, il sindacato è al loro fianco

Fnsi chiede chiarezza sul futuro della Gazzetta del Mezzogiorno: Giornalisti meritano certezze, il sindacato è al loro fianco

Gaetano Miccicchè si è dimesso dal Consiglio di amministrazione di Rcs MediaGroup

Gaetano Miccicchè si è dimesso dal Consiglio di amministrazione di Rcs MediaGroup

#TOKYO2020: IL MEGLIO DELL’ITALIA OLIMPICA, DAY 4 – IL VIDEO DI EUROSPORT

#TOKYO2020: IL MEGLIO DELL’ITALIA OLIMPICA, DAY 4 – IL VIDEO DI EUROSPORT