Scarlett Johansson fa causa a Disney. In ballo i diritti per le piattaforme streaming

Scarlett Johansson, protagonista di ‘Black Widow’, ha intentato causa contro  lo studio cinematografico Disney, produttore del film.

Il motivo è la violazione del  suo contratto in seguito alla decisione di lanciare il film il 9 luglio sulla piattaforma di streaming Disney+ contemporaneamente alla proiezione nei cinema. Con l’effetto di ridurre la quota prevista per l’attrice  di incassi al botteghino.
Black Widow’ ha incassato 80 milioni di dollari ai botteghini statunitensi e canadesi durante il weekend di debutto. Il film ha anche generato 60 milioni di dollari attraverso gli acquisti legati a Disney+.
Johansson, 36 anni, uno delle star più popolari e pagate di Hollywood, ha realizzato nove film Marvel con la Disney che ha risposto che non c’era “nessun merito” per la causa, svelando che l’attrice aveva  ha ricevuto un compenso di 20 milioni di dollari, e commentando che non dimostrava consapevolezza per la situazione creata dal Covid nel sistema della distribuzione cinematografica.

La causa sta facendo molto rumore a Hollywood perché’ ha messo in evidenza il tema dei doppi mercati con le società media come Disney che si muovono per potenziare i servizi di streaming con contenuti premium nello stesso momento o quasi in cui i film  escono nelle sale  cinematografiche, riaperte dopo le chiusure per l’epidemia di coronavirus, senza però riconoscere nessuna percentuale alle star.
In sostegno a Johansson è intervenuto Bryan Lourd, co-presidente della Creative Arts Agency (CAA) che la rappresenta insieme a molti grandi nomi, che ha accusato Disney  di aver attaccato l’attrice rivelando il suo stipendio, e accusandola di insensibilità sul tema del Covid  “per colpire la sua reputazione come artista e donna d’affari”. I dettagli dei contratti dei film di Hollywood e le eventuali controversie vengono solitamente discussi a porte chiuse.

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

Musk: Tesla vicina al fallimento 7 volte ed è stato difficile trovare investitori, ma ora andiamo bene

Musk: Tesla vicina al fallimento 7 volte ed è stato difficile trovare investitori, ma ora andiamo bene

Colao: Innovazione è fondamentale, ce la faremo ma bisogna semplificare. Il Pnrr è debito, serve un lavoro di lungo periodo

Colao: Innovazione è fondamentale, ce la faremo ma bisogna semplificare. Il Pnrr è debito, serve un lavoro di lungo periodo

TOP 100 BRAND ONLINE iscritti ad Audiweb nel GIORNO MEDIO. A luglio sempre in vetta ilMeteo, Libero e Corriere della Sera

TOP 100 BRAND ONLINE iscritti ad Audiweb nel GIORNO MEDIO. A luglio sempre in vetta ilMeteo, Libero e Corriere della Sera