Gazzetta del Mezzogiorno. Carfagna: impegno di tutti per farla tornare in edicola

Condividi

“E’ molto triste non vedere oggi in edicola e nella rassegna stampa ‘La Gazzetta del Mezzogiorno’. Il mio auspicio è lo stesso del direttore Michele Partipilo e della redazione: tutti i soggetti interessati si adoperino per prendere una decisione sul suo futuro e rendere brevissima l’assenza”. Lo dichiara Mara Carfagna, ministro per il Sud e la Coesione territoriale, a proposito della crisi che ha portato a fermare da oggi la pubblicazione del quotidiano che vanta una storia di 134 anni.

 
“L’interruzione delle pubblicazioni della Gazzetta del Mezzogiorno rappresenta un duro colpo non solo per la Puglia e la Basilicata, ma anche per il panorama della pluralità d’informazione del Mezzogiorno e del Paese. In un momento storico delicato, come quello che stiamo vivendo, l’auspicio è che si trovi al più presto una soluzione in grado di assicurare l’immediato ritorno nelle edicole di una voce plurale e ben rappresentativa del nostro contesto sociale e territoriale che è, di fatto, il modo migliore per salvaguardare giornalisti e dipendenti, che all’azione della Gazzetta del Mezzogiorno hanno dedicato professionalità, dedizione, passione e sacrificio per anni. La Gazzetta del Mezzogiorno è un patrimonio culturale e sociale da non disperdere, da difendere con ogni mezzo possibile, con l’impegno di tutti, in ogni sede”. Così il Rettore dell’Università degli studi della Basilicata, Ignazio Marcello Mancini