Il governo polacco valuta misure contro l’emittente Tvn, di proprietà dell’americana Discovery

Critiche al partito conservatore Diritto e giustizia (PiS) in Polonia, dopo la proposta di legge che colpirebbe i media e in particolare la compagnia statunitense Discovery, proprietaria del canale Tvn. Le modifiche sono state proposte da deputati del partito al potere Pis, che dal 2015 si muove per restringere la libertà di stampa. I critici affermano che l’intenzione sia limitare la proprietà dei media da parte di investitori stranieri. Il canale Tvn24 ha denunciato presunte irregolarità e scandali all’interno dell’esecutivo, attirandosi le ire del PiS.

Il quartier generale di Tvn a Varsavia (AP Photo/Czarek Sokolowski)

Il vice ministro alle Infrastrutture, Marcin Horala, parlando a Onet Rano ha affermato che la misura “non riguardi la chiusura di Tvn”, aggiungendo che l’attuale proprietà potrebbe vendere parte delle quote a un investitore europeo, per estendere la licenza.

La proposta di modifica arriva mentre Discovery, che ha acquistato Tvn nel 2018, attende da oltre un anno l’estensione della licenza di Tvn24, che scade a settembre. Discovery gestisce Tvn tramite Polish Television Holding BV, registrata nei Paesi Bassi.

Jean-Briac Perrette, presidente e ceo di Discovery International, parlando del voto previsto sul disegno di legge, ricorda che sono in gioco i media liberi e che “un quadro normativo imprevedibile dovrebbe essere molto preoccupante per tutti i potenziali investitori nel mercato”.

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

Musk: Tesla vicina al fallimento 7 volte ed è stato difficile trovare investitori, ma ora andiamo bene

Musk: Tesla vicina al fallimento 7 volte ed è stato difficile trovare investitori, ma ora andiamo bene

Colao: Innovazione è fondamentale, ce la faremo ma bisogna semplificare. Il Pnrr è debito, serve un lavoro di lungo periodo

Colao: Innovazione è fondamentale, ce la faremo ma bisogna semplificare. Il Pnrr è debito, serve un lavoro di lungo periodo

TOP 100 BRAND ONLINE iscritti ad Audiweb nel GIORNO MEDIO. A luglio sempre in vetta ilMeteo, Libero e Corriere della Sera

TOP 100 BRAND ONLINE iscritti ad Audiweb nel GIORNO MEDIO. A luglio sempre in vetta ilMeteo, Libero e Corriere della Sera