Facebook potrebbe essere costretta a non acquistare Giphy a causa Antitrust britannico

Facebook potrebbe essere costretta ad annullare la sua acquisizione multimilionaria di Giphy dopo che l’Antitrust britannico ha spiegato che l’affare potrebbe danneggiare altri siti di social media. La Competition and Markets Authority (Cma) ha dichiarato che potrebbe costringere l’acquisizione da 400 milioni di dollari ad essere annullata.

La Cma ha sottolineato che Facebook potrebbe usare l’acquisizione per negare ad altre piattaforme di social media l’accesso alle immagini in movimento di Giphy, chiamate gif. Le gif sono utilizzate da milioni di persone in tutto il mondo, e se Facebook dovesse rimuoverle da altre piattaforme, come TikTok o Twitter, potrebbe far sì che la gente smetta di usare questi siti di social media. Facebook potrebbe in alternativa usare il suo controllo di Giphy per chiedere ai suoi rivali di consegnare più dati sui loro utenti.

“Tali azioni potrebbero aumentare il potere di mercato di Facebook, che è già significativo”, ha spiegato la Cma. “Più del 70% del tempo che le persone trascorrono sui social media è su Facebook o WhatsApp e Instagram, entrambi di sua proprietà”.

Stuart McIntosh, che ha presieduto l’indagine per la Cma, ha sottolineato che “Milioni di persone condividono gif ogni giorno con amici, familiari e colleghi, e questo numero continua a crescere. L’acquisizione di Giphy potrebbe vedere Facebook ritirare le gif dalle piattaforme concorrenti o richiedere più dati degli utenti per accedervi”.

Facebook e Giphy, entrambi con sede negli Stati Uniti, hanno annunciato a maggio 2020 che si sarebbero fusi. Nel gennaio di quest’anno la Cma ha lanciato la sua indagine sul caso. Dovrebbe rilasciare il suo rapporto finale ad ottobre.

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

Musk: Tesla vicina al fallimento 7 volte ed è stato difficile trovare investitori, ma ora andiamo bene

Musk: Tesla vicina al fallimento 7 volte ed è stato difficile trovare investitori, ma ora andiamo bene

Colao: Innovazione è fondamentale, ce la faremo ma bisogna semplificare. Il Pnrr è debito, serve un lavoro di lungo periodo

Colao: Innovazione è fondamentale, ce la faremo ma bisogna semplificare. Il Pnrr è debito, serve un lavoro di lungo periodo

TOP 100 BRAND ONLINE iscritti ad Audiweb nel GIORNO MEDIO. A luglio sempre in vetta ilMeteo, Libero e Corriere della Sera

TOP 100 BRAND ONLINE iscritti ad Audiweb nel GIORNO MEDIO. A luglio sempre in vetta ilMeteo, Libero e Corriere della Sera