Johnny Rotten perde la battaglia legale contro l’uso di alcuni brani dei Sex Pistols. “Ceduto il controllo dei diritti musicali”

John Lydon, meglio noto come Johnny Rotten, cantante dei Sex Pistols, ha perso la battaglia legale contro l’uso di alcuni brani della celebre band punk in un biopic di Danny Boyle.

Lo riferisce la Bbc spiegando che Rotten era stato citato in giudizio da altri due membri dei Sex Pistols, l’ex batterista Paul Cook e il chitarrista Steve Jones, dopo aver tentato di bloccare l’uso di alcuni brani della band nel biopic di Boyle realizzato dalla Disney.

Secondo Cook e Jones il gruppo aveva un accordo sul fatto che tali decisioni potessero essere prese sulla “base della regola della maggioranza”, ma in tribunale, Lydon ha detto di aver rifiutato quell’accordo, paragonandolo al “lavoro da schiavi”. Il cantante ha affermato che l’accordo con i membri della band non è mai stato rispettato e che le richieste di licenze erano state precedentemente soggette al veto dei singoli membri. Tuttavia, oggi il giudice Sir Anthony Mann ha stabilito che il contratto è valido e attivo e che la maggioranza della band può annullare il veto di ogni singolo membro.

Inoltre Mann ha anche osservato che Lydon “aveva effettivamente ceduto il suo potere di controllare l’uso dei diritti musicali” a società editoriali e musicali come Warner Chappell Music e Bmg, mantenendo “solo diritti qualificati di approvazione che potrebbero essere ignorati se fossero irragionevoli”. “Può darsi che quelle aziende, per ragioni proprie, abbiano scelto di chiedere il suo permesso di tanto in tanto, ma alla fine possono agire come meglio credono”, ha detto il giudice. In una dichiarazione congiunta dopo la sentenza, Jones e Cook hanno dichiarato: “Accogliamo con favore la decisione della corte in questo caso. Porta chiarezza nel nostro processo decisionale e sostiene l’accordo dei membri della band sul processo decisionale collettivo. Non è stata un’esperienza piacevole, ma crediamo che fosse necessario per permetterci di andare avanti e speriamo di lavorare insieme in futuro con migliori relazioni”. Il biopic televisivo diretto da Boyle, intitolato semplicemente ‘Pistol’ e le cui riprese sono iniziate a marzo, è una serie in sei puntate basata sul libro di memorie di Jones del 2016, ‘Lonely Boy: Tales from a Sex Pistol’.

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

Musk: Tesla vicina al fallimento 7 volte ed è stato difficile trovare investitori, ma ora andiamo bene

Musk: Tesla vicina al fallimento 7 volte ed è stato difficile trovare investitori, ma ora andiamo bene

Colao: Innovazione è fondamentale, ce la faremo ma bisogna semplificare. Il Pnrr è debito, serve un lavoro di lungo periodo

Colao: Innovazione è fondamentale, ce la faremo ma bisogna semplificare. Il Pnrr è debito, serve un lavoro di lungo periodo

TOP 100 BRAND ONLINE iscritti ad Audiweb nel GIORNO MEDIO. A luglio sempre in vetta ilMeteo, Libero e Corriere della Sera

TOP 100 BRAND ONLINE iscritti ad Audiweb nel GIORNO MEDIO. A luglio sempre in vetta ilMeteo, Libero e Corriere della Sera