Serie A senza i dati Auditel di Dazn e TIMvision. Per Samp-Milan flessione fisiologica su Sky

Il primo turno di campionato di Serie A 2021-2022 consegna per ora al mercato pubblicitario pochi dati. Dovevano partire, al battesimo del torneo, le rilevazioni ufficiali dei meter per le emissioni di DAZN per il digitale terrestre e per l’ascolto procurato da TimVision; e dovevano essere accompagnate da quelle di Nielsen sulla app della società di streaming guidata da Veronica Diquattro.

Col rimando del debutto dei dati alla seconda di campionato – finora, almeno questa è la promessa – per quello che riguarda le prime elaborazioni dei numeri che il calcio produce con il nuovo assetto, ieri sono rimaste disponibili solo le stime ufficiali di Auditel sugli ascolti prodotti dalle tre partite trasmesse in condivisione da Sky. In questo contesto la società di analisi Studio Frasi ha effettuato una interessante elaborazione riguardante il posticipo di lunedì 23 agosto, che aveva in agenda la migliore delle partite toccate alla piattaforma sat.

Sampdoria-Milan del 2020-2021 contro Sampdoria-Milan del 2021-2022

A stare agli ascolti satellitari, Sampdoria-Milan è la prima partita di questo campionato di Serie A confrontabile con il campionato scorso. Secondo Studio Frasi “con le dovute cautele” l’analisi può servire a capire cosa sta accadendo agli ascolti del popolo del Calcio, e, alla luce dei dati, cercare di immaginarne i flussi.

Sampdoria-Milan si è giocata in entrambi i casi a Marassi e su Sky alle 20:45. Nel campionato 2020-2021 la partita si disputò alla fine dell’autunno, il sei dicembre, quest’anno in piena estate, con meno bacino in assoluto su cui poter contare; lo scorso anno fu giocata alla decima giornata, in questo campionato alla prima.

Lo scorso campionato – sempre per quello che riguarda il sat – Sampdoria-Milan produsse un ascolto di 1,3 milioni di persone per una quota d’ascolto del 4,6%. Ieri il match vinto dal Milan per uno a zero ha prodotto un ascolto di 699mila spettatori per uno share del 3,9 percento. Tra gli abbonati Sky lo scorso campionato la partita produsse uno share del 19,8% quest’anno del 18,7 percento.

Nel complesso la perdita maggiore è tra i bambini 8-14 anni e tra i 20-24 anni (-cinque punti di share). Tra il 2020 e il 2021 Auditel certifica un calo degli abbonati Sky di poco superiore alle seicentomila unità, che coinciderebbe con la diminuzione dell’ascolto medio della partita. Come si sa Auditel non misura gli ascolti fuori casa e nelle seconde case, che certo influiscono nella differenza di visione tra il 23 agosto e il sei dicembre.

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

Musk: Tesla vicina al fallimento 7 volte ed è stato difficile trovare investitori, ma ora andiamo bene

Musk: Tesla vicina al fallimento 7 volte ed è stato difficile trovare investitori, ma ora andiamo bene

Colao: Innovazione è fondamentale, ce la faremo ma bisogna semplificare. Il Pnrr è debito, serve un lavoro di lungo periodo

Colao: Innovazione è fondamentale, ce la faremo ma bisogna semplificare. Il Pnrr è debito, serve un lavoro di lungo periodo

TOP 100 BRAND ONLINE iscritti ad Audiweb nel GIORNO MEDIO. A luglio sempre in vetta ilMeteo, Libero e Corriere della Sera

TOP 100 BRAND ONLINE iscritti ad Audiweb nel GIORNO MEDIO. A luglio sempre in vetta ilMeteo, Libero e Corriere della Sera