Giornalisti afghani del New York Times accolti in Messico

Un gruppo di giornalisti afghani che lavorava per il New York Times insieme con le famiglie è arrivato in Messico, che ha accolto una loro richiesta di aiuto per uscire dal Paese.

Azam Ahmed

Lo riferisce lo stesso quotidiano americano, secondo cui Azam Ahmed, ex capo degli uffici del Times a Kabul e in Messico, si è rivolto al ministro degli Esteri messicano Marcelo Ebrard, mentre il sistema dell’immigrazione americano aveva difficoltà a processare tutte le richieste di aiuto provenienti dalle migliaia di rifugiati imbarcati sui voli di evacuazione. I funzionari messicani hanno dunque fornito i documenti necessari che hanno consentito ad Ahmed di volare da Kabul a Doha e poi fino in Messico, estendendo l’invito anche ai giornalisti afghani di Wall Street Journal e Washington Post.

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

Musk: Tesla vicina al fallimento 7 volte ed è stato difficile trovare investitori, ma ora andiamo bene

Musk: Tesla vicina al fallimento 7 volte ed è stato difficile trovare investitori, ma ora andiamo bene

Colao: Innovazione è fondamentale, ce la faremo ma bisogna semplificare. Il Pnrr è debito, serve un lavoro di lungo periodo

Colao: Innovazione è fondamentale, ce la faremo ma bisogna semplificare. Il Pnrr è debito, serve un lavoro di lungo periodo

TOP 100 BRAND ONLINE iscritti ad Audiweb nel GIORNO MEDIO. A luglio sempre in vetta ilMeteo, Libero e Corriere della Sera

TOP 100 BRAND ONLINE iscritti ad Audiweb nel GIORNO MEDIO. A luglio sempre in vetta ilMeteo, Libero e Corriere della Sera