Al via la corsa al 6G, debutterà nel 2030

Notizie e approfondimenti quotidiani sul digitale a cura di Reputation Manager, la società di riferimento in Italia per l’analisi, la gestione e la costruzione della reputazione online.

 

Facebook raddoppia in Italia. Il numero di utenti del social network cresce costantemente, sfondando il muro dei 37 milioni di iscritti, oltre la metà della popolazione italiana. Parallelamente avanza il giro d’affari di Facebook Italy. La branch locale del social network più famoso al mondo, nel 2020 ha incassato ricavi per 244,24 milioni, registrando un balzo dell’88% rispetto all’anno precedente. La società, guidata dal country manager Luca Colombo, ha, infatti, rivisto il business model indicando espressamente l’attività di gestione della raccolta pubblicitaria poiché la voce servizi pubblicitari in bilancio ha pesato per 227,13 milioni, mentre il resto sono attività di supporto alle vendite e al marketing fatturate alle consorelle in Europa.

Axel Springer compra il sito Politico per un miliardo di dollari. I tedeschi hanno accettato di acquisire anche la quota rimanente del 50% nella joint venture Politico Europe, oltre al sito di notizie tecnologiche Protocol. Politico ha rimodellato i servizi di informazione di Washington con servizi di ampia portata su temi di politica generale, elezioni e copertura degli avvenimenti legislativi. Axel Springer aveva già aumentato le proprie partecipazioni nei media statunitensi negli ultimi anni: il legame tra Axel Springer e Politico risale al 2014, anno che ha preceduto il lancio dell’edizione europea del sito americano attraverso una joint venture paritetica, che ha sede a Bruxelles e opera da uffici dislocati in tutto il Vecchio Continente. Dopo l’integrazione tra le due società Allbritton continuerà a lavorare come editore di Politico e Protocol.

Elezioni e social, chi decide il vero e il falso?Facebook ha deciso di affrontare il problema delle fake news in vista delle prossime elezioni americane di metà mandato. Ha cominciato a contattare i massimi esperti del settore, scrive il New York Times, per chiedere loro consiglio su come regolarsi. Se da un lato è fondamentale evitare che la disinformazione condizioni il risultato elettorale, dall’altro sorge il problema di chi decida cosa sia vero e cosa sia falso. Gli interventi dovranno dunque limitarsi al minimo indispensabile, evitando la cancellazione di contenuti dubbi, magari affiancandoli con avvisi e pop up che rendano il lettore consapevole dell’esistenza di punti di vista diversi.

Al via la corsa al 6G, debutterà nel 2030. Nel settore delle telecomunicazioni la tecnologia 5G non è che agli esordi e non ha ancora dispiegato tutte le proprie potenzialità, che già è iniziata la corsa verso il 6G. La Cina, già nel 2018, aveva annunciato che stava lavorando sul 6G per arrivare alle prime applicazioni a partire dal 2025. Intanto, nei giorni scorsi, la coreana LG ha fatto sapere di aver sperimentato con successo la trasmissione di dati wireless con la nuova tecnologia 6G in un raggio di 100 metri, all’esterno. Dunque, alcune linee sono già state poste per un primo sviluppo nel 2028 e per l’avvio della commercializzazione del 6G nel 2030.

Dalla Cina primi passi per una nuova rete internet satellitare. Anche la Cina si prepara a realizzare la propria rete internet satellitare, China StarNet. Sono stati lanciati dalla base di Jiuquan in Mongolia, a bordo di un razzo Lunga Marcia 2C, i primi 2 satelliti dimostrativi che serviranno a creare una rete analoga a quelle che stanno realizzando OneWeb e SpaceX con Starlink. Al momento non esistono altri dettagli pubblici sulla China StarNet e sui tempi di lancio dei primi componenti della costellazione, ma in questo primo lancio di test è stato sperimentato un nuovo fairing, il “coperchio” che sulla punta del razzo custodisce i satelliti, più largo rispetto a quello usato finora sui Lunga Marcia 2C. Un fairing più ampio permetterà nei prossimi lanci di ampliare le dimensioni e il numero degli oggetti da trasportare in orbita.

 

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

TOP SOCIAL KEY PEOPLE. Su Primaonline debutta la classifica dei 5 personaggi più performanti per piattaforma

TOP SOCIAL KEY PEOPLE. Su Primaonline debutta la classifica dei 5 personaggi più performanti per piattaforma

Ronaldo vs Messi, la sfida infinita. La Pulce non è più il giocatore più pagato. Per Forbes in vetta ora c’è CR7

Ronaldo vs Messi, la sfida infinita. La Pulce non è più il giocatore più pagato. Per Forbes in vetta ora c’è CR7

Pmi italiane fanalino di coda in Europa per digitalizzazione. Pessimo anche l’uso di marketing e comunicazione digitali

Pmi italiane fanalino di coda in Europa per digitalizzazione. Pessimo anche l’uso di marketing e comunicazione digitali