Levi (Aie): Palazzo Sormani a Milano sia sede del Museo del Libro e dell’Editoria

Palazzo Sormani di Milano potrebbe diventare la sede del Museo del Libro e dell’Editoria, nel quadro del grande progetto della Biblioteca europea di informazione e cultura finanziato con 101,574 milioni di euro dal Pnrr.

Ricardo Franco Levi (Foto ANSA)

La proposta arriva da Ricardo Franco Levi, presidente dell’Associazione italiana editori (Aie). “La nostra ipotesi di Palazzo Sormani è legata alla grande opportunità della futura Biblioteca europea di informazione e cultura: i fondi ci sono, il progetto anche, quindi si farà – dice Levi in un’intervista al Corriere della Sera – Non c’è alcun dubbio che la storia dell’editoria italiana passi, senza bisogno di fare nomi di singoli editori, attraverso Venezia, Torino, Firenze, Bologna, Bari, ovviamente Roma, ma anche Napoli, Palermo. In più c’è da aggiungere la ricca e continua fioritura di piccoli editori sparsi in tutto il Paese. Un Museo dovrà tenere conto di tutto questo: ma è indubbio che il grande centro dell’editoria italiana sia stato e sia ancora Milano, peraltro riconosciuta nel 2017 come Città Creativa Unesco per la letteratura. Il futuro traguardo della Biblioteca europea a Milano rafforza quella città come sede naturale di un futuro Museo del Libro e dell’Editoria, ovviamente con un indirizzo di narrazione e di ricostruzione di tutte le realtà nazionali”.

“Nella Biblioteca europea – aggiunge Levi – confluirà certamente la grande biblioteca milanese di Palazzo Sormani nel centro della città che, come si sa, ospita per esempio il prezioso fondo stendhaliano e il fondo di Eugenio Montale. Nel cuore del palazzo c’è anche un bellissimo giardino, molto significativamente dedicato ad Alberto Mondadori. Credo che sarebbe straordinario vedere il magnifico Palazzo Sormani dedicato a un Museo del Libro e dell’Editoria anche in un itinerario di continuità profondamente culturale del suo uso. La futura emigrazione dell’attuale biblioteca verso una realtà nuova, tutta da costruire e da ideare, è molto rilevante, ma lascerà un oggettivo vuoto a Palazzo Sormani”, conclude il presidente dell’Aie.

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

Musk: Tesla vicina al fallimento 7 volte ed è stato difficile trovare investitori, ma ora andiamo bene

Musk: Tesla vicina al fallimento 7 volte ed è stato difficile trovare investitori, ma ora andiamo bene

Colao: Innovazione è fondamentale, ce la faremo ma bisogna semplificare. Il Pnrr è debito, serve un lavoro di lungo periodo

Colao: Innovazione è fondamentale, ce la faremo ma bisogna semplificare. Il Pnrr è debito, serve un lavoro di lungo periodo

TOP 100 BRAND ONLINE iscritti ad Audiweb nel GIORNO MEDIO. A luglio sempre in vetta ilMeteo, Libero e Corriere della Sera

TOP 100 BRAND ONLINE iscritti ad Audiweb nel GIORNO MEDIO. A luglio sempre in vetta ilMeteo, Libero e Corriere della Sera