Paralimpiadi, il presidente del Cip Pancalli: Medaglie nel ciclismo nel segno di Alex Zanardi. Per tutti è sempre fonte d'ispirazione

Condividi

“Se il destino non avesse riservato ad Alex Zanardi l’ennesima dura prova oggi sarebbe stato il giorno della sua gara. Lo sanno bene i suoi compagni di squadra che, alla prima occasione, hanno dato vita a una prova di forza impressionante. Le quattro medaglie d’argento conquistate da Francesca Porcellato, Fabrizio Cornegliani, Luca Mazzone e Giorgio Farroni, dimostrano la forza di un gruppo che ha sempre regalato gioie e soddisfazioni al nostro Paese. Un gruppo caratterizzato da qualità tecniche elevatissime e da valori profondi”.

Il presidente del Comitato Italiano Paralimpico, Luca Pancalli (Foto ANSA/ALESSANDRO DI MARCO)

È il commento del presidente del Comitato italiano paralimpico Luca Pancalli, riportato da Ansa, in merito ai risultati del ciclismo azzurro alle Paralimpiadi di Tokyo 2020 che avrebbero dovuto vedere tra i protagonisti anche lo sfortunato Zanardi.
“Alex oggi non ha partecipato alla competizione – ha sottolineato Pancalli – ma è presente a Tokyo, come fonte d’ispirazione, nella testa di questi straordinari atleti che stanno gareggiando con cuore e determinazione. Ci auguriamo che sia solo l’inizio di una Paralimpiade straordinaria anche in questa disciplina”.