Sostenibilità. Di Maio: Pnrr opportunità irripetibile per accelerare la transizione

“Nel quadro della ripresa della crisi pandemica il Pnrr è un’opportunità irripetibile per costruire il nostro modello di crescita su nuove basi accelerando la transizione ecologica ed energetica”.

Luigi Di Maio (Foto ANSA/CLAUDIO PERI)

Lo afferma Luigi Di Maio, ministro degli Esteri, in occasione del forum ‘La Bella Energia dell’Italia’ dove, in diretta dal Palazzo dell’Informazione, sede del Gruppo Adnkronos, ad un mese dal via dell’Esposizione Universale, si è svolta un’anteprima di confronto tra i protagonisti della transizione energetica italiana.

Per far fronte al cambiamento climatico (“una delle sfide più complesse e pressanti a livello globale”), “la maggioranza dei membri del G20 ed oltre 120 paesi nel mondo hanno adottato, o si sono impegnati ad adottare al più presto, strategie di medio e lungo periodo. L’Unione Europea è in prima linea con il green Deal europeo e il Nex generation Eu. Come Italia abbiamo sostenuto a Bruxelles l’istituzione di una soglia di spesa comune per devolvere il 30% delle risorse di tutti i piani europei alla transizione verde”.

“A livello nazionale abbiamo poi deciso di andare ben oltre questa soglia, riservando alla transizione verde quasi il 40% delle dotazioni del Piano nazionale di ripresa e resilienza”. Il Pnrr, spiega Di Maio, “punta ad incrementare gli investimenti in infrastrutture critiche, reti energetiche e in tutte le altre infrastrutture esposte a rischi climatici ed idrogeologici; a rafforzare la sostenibilità nel lungo termine con la progressiva decarbonizzazione di tutti i settori e l’efficientamento energetico, a consolidare una leadership tecnologica e industriale nelle principali filiere della transizione e a rafforzare la ricerca e lo sviluppo nelle aree più innovative a partire dall’idrogeno”.

E tra le priorità della transizione, ricorda Di Maio, c’è anche la sostenibilità economica. “Quest’ultimo aspetto rappresenta un elemento essenziale, di riuscire a garantire, ed anticipare se possibile, gli obiettivi sfidanti, in termini di neutralità climatica, va fatto evitando che ciò si traduca in una desertificazione dei comparti industriali”.

“Investire in ricerca e sviluppo e nuove tecnologie, aumentando il livello di cooperazione tra stati è per questo essenziale. L’innovazione giocherà un ruolo essenziale per accompagnare la transizione verde dei settori produttivi e dei nostri consumi senza che ciò generi shock ingestibili dal punto di vista economico e sociale. Per creare le condizioni affinché questo cambiamento si realizzi è dunque indispensabile innalzare il livello di ambizione globale su queste priorità favorendo scelte rapide ma ponderate” conclude Di Maio.

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

Morisi, guru social di Salvini, indagato per droga a Verona. “Chiedo scusa a tutti, ho bisogno di tempo per me”

Morisi, guru social di Salvini, indagato per droga a Verona. “Chiedo scusa a tutti, ho bisogno di tempo per me”

TOP 100 INFORMAZIONE ONLINE (Comscore). Ad agosto gli Italiani pensano a viaggiare e si preparano per la nuova stagione calcistica

TOP 100 INFORMAZIONE ONLINE (Comscore). Ad agosto gli Italiani pensano a viaggiare e si preparano per la nuova stagione calcistica

Complotto Cia per rapire e uccidere il fondatore di Wikileaks Julian Assange: l’inchiesta di Yahoo News

Complotto Cia per rapire e uccidere il fondatore di Wikileaks Julian Assange: l’inchiesta di Yahoo News