Italia ventiseiesimo mercato di L’Oréal affidato a Wavemaker. Budget da 75 mln per Vergani

Lunga selezione, fase finale a due, e quindi esito in linea con quanto già accaduto in altri territori per la gara media indetta da L’Oréal. L’Italia – dove la centrale guidata da Luca Vergani ha avuto la meglio su Omnicom Media Group – è il ventiseiesimo territorio in cui il gigante transalpino dei cosmetici, della bellezza e del lusso ha scelto Wavemaker come centrale media.

Luca Vergani

Lo stesso incarico viene infatti gestito in Germania, Austria e Svizzera (partner uscente Publicis Groupe), e poi Australia e Nuova Zelanda (Carat di Dentsu il precedente consulente). Wavameker si è invece di recente confermata in India, in Europa Centrale e dell’Est, mentre è Essence (sempre di GroupM) che segue L’Oreal in Gran Bretagna.

Wavemaker in Italia subentra quindi a Zenith, partner storico  dell’azienda. Sul piatto i 75 milioni di investimento destinati fin qui, soprattutto, a tv, digital e stampa, che collocano la multinazionale di cui è media director Assunta Timpone (nella foto in alto) tra i top spender.

A gestire la gara è stata Ebiquity, guidata da  Giulia Biesuz (nella foto sopra).

 

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

Lampugnani lascia TBWA e va con Costa. Pagano promosso chief creative officer

Lampugnani lascia TBWA e va con Costa. Pagano promosso chief creative officer

È on air dal 13 settembre la nuova campagna ASviS

È on air dal 13 settembre la nuova campagna ASviS

Radio 24 lancia la campagna ‘Tante voci diverse per una radio fuori dal coro’

Radio 24 lancia la campagna ‘Tante voci diverse per una radio fuori dal coro’