Feltrin, FederlegnoArredo: il Supersalone  è la ripartenza. Alla conferenza di Glasgow il nostro manifesto sulla sostenibilità

“Se siamo qui a inaugurare la più importante fiera internazionale del design, significa che tutti insieme abbiamo lavorato affinché questo miracolo della ripartenza si realizzasse”: con queste parole Claudio Feltrin, presidente di FederlegnoArredo, ha aperto il suo discorso all’inaugurazione del Salone del Mobile di Milano alla presenza del presidente della Repubblica Sergio Mattarella.


Dopo aver ricordato le “lecite incertezze” che in primavera hanno preceduto la decisione di confermare questa edizione del Salone in una formula nuova, dopo l’annullamento dei due appuntamenti di aprile nel 2020 e nel 2021, Feltrin ha ribadito che “difendere il primato assoluto del Salone del Mobile di Milano nel mondo era un preciso dovere”. E ha riportato i numeri che fanno della filiera di FederlegnoArredo uno dei settori trainanti per l’economia del Paese: 5% del Pil nazionale, con un valore di produzione di 39 miliardi di euro di cui 15 destinati all’export, e un saldo commerciale attivo di 7,6 miliardi di euro. “Con questo carico di responsabilità”, ha sottolineato, “sappiamo di avere quattro importanti sfide da affrontare: per prima la sostenibilità, che ci vede impegnati nella realizzazione di un manifesto che ci auguriamo di poter presentare a novembre durante la conferenza sul clima di Glasgow. Poi la digitalizzazione delle imprese, soprattutto le più piccole. La gestione responsabile del nostro patrimonio boschivo, per valorizzare il nostro legname e gli impianti di prime lavorazioni, per dar vita a un ciclo virtuoso che unisca istanze ambientali ed economiche, per toglierci dall’imbarazzante posizione di dover importare l’80% per cento del nostro legname dall’estero. E infine l’armonizzazione delle certificazioni dei prodotti, certificazioni che somigliano sempre più a barriere d’ingresso”.
Feltrin ha concluso con un appello a un’azione più incisiva da parte dell’Unione Eropea: “Credo che l’Europa dovrebbe fare gioco di squadra come un mercato unico richiederebbe, e impegnare le proprie energie a vigilare su quanto alcune potenze come Russia e Cina stanno mettendo in atto per difendere i propri mercati”.

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

Musk: Tesla vicina al fallimento 7 volte ed è stato difficile trovare investitori, ma ora andiamo bene

Musk: Tesla vicina al fallimento 7 volte ed è stato difficile trovare investitori, ma ora andiamo bene

Colao: Innovazione è fondamentale, ce la faremo ma bisogna semplificare. Il Pnrr è debito, serve un lavoro di lungo periodo

Colao: Innovazione è fondamentale, ce la faremo ma bisogna semplificare. Il Pnrr è debito, serve un lavoro di lungo periodo

TOP 100 BRAND ONLINE iscritti ad Audiweb nel GIORNO MEDIO. A luglio sempre in vetta ilMeteo, Libero e Corriere della Sera

TOP 100 BRAND ONLINE iscritti ad Audiweb nel GIORNO MEDIO. A luglio sempre in vetta ilMeteo, Libero e Corriere della Sera