Aperol with Heroes-Together We Can: al via il progetto Mission Diversity promosso da Music Innovation Hub a sostegno delle diversità

Condividi

Lanciato oggi Mission Diversity, progetto realizzato da Music Innovation Hub – Impresa Sociale insieme alla rete internazionale Keychange e a PRS Foundation, powered by YouTube e con l’adesione dei partner istituzionali ASviS, Italia Music Lab, UN – SDG Action Campaign e UNAR – Ufficio Nazionale Antidiscriminazioni Razziali. Come si legge nel comunicato, il progetto è legato ai 17 Obiettivi di Sviluppo Sostenibile ONU, in particolare al Goal 5: raggiungere l’uguaglianza di genere ed emancipare tutte le donne e le ragazze, per sostenere tutte le forme di diversità, e promuovere la parità di genere in particolare nel mondo dell’industria discografica e musicale. 

 

Aperol, in qualità di Title Sponsor della seconda edizione del Festival, ne ha reso possibile la realizzazione  e ha dato il via alla raccolta fondi. Anche altri grande aziende, come Findus Green Cuisine, si sono unite alla raccolta che è aperta anche ad altri Gruppi che vorranno partecipare e sarà al centro della Mission sociale di APEROL with HEROES, il grande Festival musicale che racchiude il meglio della scena pop contemporanea che si terrà il 17 e 18 settembre all’Arena di Verona, che contribuirà con il versamento del 10% dei propri incassi.

I fondi raccolti serviranno alla realizzazione di almeno 6 progetti artistici provenienti da tutto il mondo, che vedano protagoniste donne e minoranze di genere sottorappresentate. Saranno supportati progetti artistici e musicali originali e coerenti con la diversity e la gender equality, sviluppati da gruppi di lavoro multi-genere che quotidianamente affrontano la tematica delle diversità nella propria cultura, e che partendo dall’Italia si congiungeranno con la rete internazionale Keychange. La chiamata è aperta a qualsiasi ente o organizzazione di livello locale, nazionale o internazionale, profit e non profit, che opera nel campo musicale.

Il lancio della call rientra nella Global Week to #Act4SDGs (17-28 settembre), ideata per guidare l’azione collettiva, in cui le Nazioni Unite insieme ai partner mobilitano le principali parti interessate di tutti i settori per guidare il cambiamento, ricordando ai leader mondiali che le persone di tutto il mondo si stanno solidalmente unendo per dimostrare che c’è speranza oltre la pandemia in vista di una ripresa sana, giusta e sostenibile.

“La musica può rappresentare uno strumento chiave per promuovere un concetto di diversità non divisivo – dichiara Dino Lupelli General Manager di Music Innovation Hub – La rappresentazione della diversità, il suo racconto video e l’utilizzo stesso di termini e parole nei testi delle canzoni deve tener conto dell’urgenza sociale di unire tutti, riconoscendo nella diversità un valore”.  

A valutare i progetti sarà un Comitato Internazionale di Valutazione (CIV) coordinato direttamente da Music Innovation Hub in collaborazione con i partner coinvolti.

Il programma si articolerà in 4 fasi: la call di lancio durante il Festival, la selezione dei primi progetti artistici da finanziare grazie all’evento e presentati al convegno sulla Diversity durante Linecheck 2021 a novembre a Milano, la fase di effettiva realizzazione dei progetti artistici e infine la presentazione e la conclusione dei lavori a maggio 2022, a Bonn, durante il più ampio incontro annuale delle Nazioni Unite sui 17 SDG.

“L’obiettivo di trasformare l’industria musicale a livello internazionale rendendola più equa e aperta è ambizioso, ma progetti come Keychange e Mission Diversity, che mirano a dare maggiori opportunità professionali ad artist* e a professionist* della music industry e a dare visibilità alla diversità per renderla un valore sono in grado di fare la differenza”, dichiarano Alice Salvalai e Sarah Parisio, Project Manager di Keychange in Italia.

Keychange è l’iniziativa globale per l’uguaglianza di genere, supportata dal programma Europa Creativa dell’Unione Europea e riconosciuta dalle Nazioni Unite. Il programma Keychange supporta ogni anno 74 tra donne e talenti appartenenti a minoranze di genere che lavorano nel campo della musica, provenienti da 12 paesi diversi. Keychange accelera il cambiamento per creare un’industria musicale più equa ed inclusiva per le generazioni presenti e future, con oltre 500 aziende e organizzazioni che aderenti al Pledge. Music Innovation Hub rappresenta il movimento per il network italiano, che oggi comprende più di 15 organizzazioni tra festival, distributori, agenzie di comunicazione, label ed editori.

YouTube è il principale sostenitore del progetto Mission Diversity e avrà un ruolo chiave nell’iniziativa: sarà proprio attraverso YouTube che Music Innovation Hub veicolerà e promuoverà i progetti artistici selezionati, oltre a sviluppare il racconto della diversity sia come rappresentazione delle diversità nell’identità di genere, sia come espressione delle diversità culturali.

Ogni anno, Music Innovation Hub – Impresa Sociale con il suo programma Music Is Social Change individua una causa sociale promuovendo per essa una raccolta fondi da destinare. APEROL with HEROES è il lancio del programma, nel quale si rende chiaro come l’arte e la musica possano mettere in moto un processo positivo per la società, attraverso l’ingaggio diretto di artiste e artisti, le loro performance e il sostegno di progetti concreti. Un ringraziamento sentito va ai partner dell’ATI che lavorano a Heroes, mettendo a disposizione tempo, risorse e connessioni per realizzare un grande Festival ad alto impatto sociale.

L’appuntamento è all’Arena di Verona e in live streaming su LIVENow, venerdì 17 settembre con Ariete, Elodie, Mahmood, Massimo Pericolo, Negramaro e Sangiovanni e sabato 18 settembre 2021 con Achille Lauro, Carmen Consoli, Emma, Gazzelle, La Rappresentante di Lista e Madame.

 Biglietti disponibili su www.ticketmaster.it, www.ticketone.it, www.vivaticket.com.

Biglietti per il live streaming su https://www.live-now.com/it-it.