Unilever conferma ed estende il patto con MindShare, centrale di riferimento globale

Si è conclusa positivamente per MindShare una delle grandi gare internazionali di questi ultimi mesi, con WPP che così mette a segno un altro colpo di una certa rilevanza per il proprio business globale.  La struttura di GroupM rinsalda ed estende la presa sul budget media Unilever, che nel nostro Paese è stimato a 30 milioni, che l’ha confermata come partner di riferimento principale alla fine di un pitch molto lungo e complesso che metteva in palio gli oltre 3,3 miliardi di investimento della multinazionale del largo consumo in giro per il mondo. Mindshare gestirà circa l’80% della spesa complessiva di Unilever in paesi come gli Stati Uniti, la Gran Bretagna, e quindi India, Indonesia, Cina, Italia, Paesi Bassi, Belgio, Svezia, Scandinavia, Polonia, Europa orientale e Irlanda e quindi anche nel sud est Asiatico, in Indonesia, Filippine, Thailandia, Vietnam.

Ma in alcuni Paesi e territori Unilever si affiderà ad altri partner. PHD, di Omnicom Media Group, si è assicurata il cliente in Austria, Germania, Svizzera, Canada, Nord Africa, Medio Oriente e Turchia, mentre Havas Media l’ha conseguito in Francia.

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

Lampugnani lascia TBWA e va con Costa. Pagano promosso chief creative officer

Lampugnani lascia TBWA e va con Costa. Pagano promosso chief creative officer

È on air dal 13 settembre la nuova campagna ASviS

È on air dal 13 settembre la nuova campagna ASviS

Radio 24 lancia la campagna ‘Tante voci diverse per una radio fuori dal coro’

Radio 24 lancia la campagna ‘Tante voci diverse per una radio fuori dal coro’