L’emozione di tornare al cinema nella nuova campagna Hearst presentata a Venezia

Le sale hanno riaperto, ma il pubblico ancora stenta a tornare al cinema. Un invito a uscire di casa e riprendere a emozionarsi davanti al grande schermo arriva così da Hearst.

Mentre la 78esima Mostra del cinema di Venezia, in corso fino a sabato, in questi giorni vede susseguirsi film internazionali e red carpet, al Lido viene presentato il progetto Hearst Movie Confidence.
Con il claim ‘Cinema. Spazio aperto alle emozioni’ il progetto vuole ricordare che è proprio in sala, condividendo la platea con altri spettatori, che si possono possono vivere le sensazioni più forti offerte da registi e autori.
La campagna è stata affidata al regista Gabriele Mainetti, che proprio ieri aveva presentato a Venezia il suo secondo film, ‘Freaks Out’, protagonista un quartetto di circensi nella Roma occupata dai nazisti.

Protagonisti della campagna sono invece alcuni bambini, spettatori di oggi e si spera di domani, che attraversano – come faceva la Alice di Lewis Carroll – lo schermo per ritrovarsi in un mondo tutto natura e magia.

“I bambini sono la nostra parte più incontaminata. Nei miei film c’è sempre quel momento in cui i più giovani devono trovare il modo di fare il salto. Il cinema nella sua essenza è anche questo, voler entrare nelle storie, tuffarsi nello schermo, da spettatori completamente rapiti”, ha spiegato il regista a Esquire, magazine che ha dedicato alla campagna la copertina del numero in edicola dal 16 settembre.

La presentazione di oggi – organizzata con Banco Bpm e Banca Aletti – vede come padroni di casa il ceo di Hearst Italia Giacomo Moletto e Piera Detassis, editor at large cinema & entertainment per le testate del gruppo, affiancati da Mainetti e da tutto il cast di Freaks Out.
Ad accompagnare questa iniziativa di rilancio del cinema in sala, ma anche a ribadire l’importanza della fruizione della cultura dal vivo, lontani da divani e lockdown, una performance musicale di Leo Gassmann seguita da una visita guidata in notturna alla Basilica di San Marco.

Al di là dell’appuntamento veneziano, per tutto l’autunno Movie Confidence proseguirà sui mezzi Hearst, carta e digitale, e sarà anche sui maxi schermi di Roma e Milano di Urban Vision, oltre che nei cinema del circuito The Space e Uci Cinemas.
Ma Moletto non si ferma oggi. E promette: “L’impegno non terminerà qui, Hearst sarà sempre al fianco del cinema, in particolare promuovendo  l’eccellenza del cinema italiano, i suoi attori, registi, ma anche le straordinarie figure di professionisti che lo rendono grande dietro le quinte e che ci sono invidiati da tutto il mondo. Il lockdown si è trasformato in un’opportunità globale per il nostro cinema ed è il momento di sostenerlo con più forza”.

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

TOP PROGRAMMI TV SUI SOCIAL e post più popolari. Ad agosto domina Che tempo che fa. Il ricordo di Toffa e Strada e gli Azzurri olimpici nei best post

TOP PROGRAMMI TV SUI SOCIAL e post più popolari. Ad agosto domina Che tempo che fa. Il ricordo di Toffa e Strada e gli Azzurri olimpici nei best post

WhatsApp legge i messaggi delle chat. Appaltatori esterni e intelligenza artificiale per esaminare testi, foto e video: l’indagine di ProPublica

WhatsApp legge i messaggi delle chat. Appaltatori esterni e intelligenza artificiale per esaminare testi, foto e video: l’indagine di ProPublica

Vivendi cede il 7,1% del capitale sociale di Universal Music Group a Pershing Square Holdings per 2,8 miliardi di dollari

Vivendi cede il 7,1% del capitale sociale di Universal Music Group a Pershing Square Holdings per 2,8 miliardi di dollari