Unilever conferma ed estende il patto con MindShare, centrale di riferimento globale

Condividi

Si è conclusa positivamente per MindShare una delle grandi gare internazionali di questi ultimi mesi, con WPP che così mette a segno un altro colpo di una certa rilevanza per il proprio business globale.  La struttura di GroupM rinsalda ed estende la presa sul budget media Unilever, che nel nostro Paese è stimato a 30 milioni, che l’ha confermata come partner di riferimento principale alla fine di un pitch molto lungo e complesso che metteva in palio gli oltre 3,3 miliardi di investimento della multinazionale del largo consumo in giro per il mondo. Mindshare gestirà circa l’80% della spesa complessiva di Unilever in paesi come gli Stati Uniti, la Gran Bretagna, e quindi India, Indonesia, Cina, Italia, Paesi Bassi, Belgio, Svezia, Scandinavia, Polonia, Europa orientale e Irlanda e quindi anche nel sud est Asiatico, in Indonesia, Filippine, Thailandia, Vietnam.

Ma in alcuni Paesi e territori Unilever si affiderà ad altri partner. PHD, di Omnicom Media Group, si è assicurata il cliente in Austria, Germania, Svizzera, Canada, Nord Africa, Medio Oriente e Turchia, mentre Havas Media l’ha conseguito in Francia.