Calenda redarguisce il suo candidato con Rolex: basta con sto’ orrendo pataccone in primo piano, che palle!

Condividi

“Io ho difeso Roman a spada tratta, però anche basta con sto’ orrendo pataccone sempre in primo piano. Sei candidato al Municipio. Gambe in spalla e vai a prendere i voti. Evita di far parlare solo di questo. E che palle!! Pedalare”. Lo scrive su Twitter Carlo Calenda dopo che Roman Pastore, il giovane candidato di Azione al municipio III di Roma finito al centro delle cronache per il suo Rolex, ha pubblicato su Twitter la foto in cui firma il referendum sull’eutanasia con un vistoso orologio al polso.