Chiara Appendino, “Donne vaccinatevi, per il bene del bambino che aspettate”

Condividi

Si chiamerà Andrea e quando nascerà, fra un mese, avrà già gli anticorpi contro il Covid.

La sindaca dei Torino Chiara Appendino ha postato sul LinkedIn l’ecografia di quello che sarà il suo secondogenito (è già mamma di Sara, 5 anni), spiegando la propria posizione pro vax.

“Lui è Andrea e, quando nascerà, avrà già gli anticorpi per il Covid-19. Li avrà perché al sesto mese di gravidanza ho scelto di vaccinarmi. Due dosi, nessun sintomo dopo la prima, mezza giornata di spossatezza dopo la seconda. Oggi siamo all’ottavo mese e stiamo benissimo”.

La decisione di comunicare la scelta del vaccino è dipesa dalla notizia di “una donna non vaccinata che, dopo un parto prematuro causato dal Covid, purtroppo non ce l’ha fatta. E qualche giorno prima, invece, non ce l’ha fatta un bimbo di 24 settimane nato di solo 1kg”.

Chiara Appendino (Foto ANSA/ ALESSANDRO DI MARCO)

Così, mentre medici e giornalisti e personalità di tanti settori vengono presi di mira sui social (e non solo: vedi il caso di Matteo Bassetti) per aver preso posizione a favore del vaccino anti Covid, la Appendino non si tira indietro.
E spiega: “Per chi si vaccina in dolce attesa non esistono controindicazioni diverse dal resto della popolazione, mentre, se si contrae il Covid, il rischio di partorire prematuramente è decisamente più alto.
Per questo vorrei consigliare alle donne in gravidanza di consultare il proprio medico di base e il proprio ginecologo e, poi, se sussistono le condizioni, di vaccinarsi”.