Musk e internet via satellite. Starlink fuori dalla fase test a ottobre

Condividi

Starlink, il servizio di internet satellitare di Elon Musk, dovrebbe uscire dalla fase beta, cioè di prova, a ottobre. Lo ha comunicato lo stesso patron di SpaceX attraverso Twitter in risposta ad una domanda formulata da un utente nei giorni scorsi.

Il servizio di internet satellitare dovrebbe consentire una connessione ad alta velocità senza passare per infrastrutture terrestri e anche in aree più remote della Terra.

Ad oggi SpaceX ha lanciato 1.740 satelliti Starlink. Fino ad ora la beta è stata in gran parte limitata al Nord America e ad alcune parti dell’Europa, con eccezioni come Australia, Cile e Nuova Zelanda. Le espansioni pianificate sono finora limitate al Messico e al Giappone, ma SpaceX ha registrato filiali in paesi come Filippine e Sud Africa.

Elon Musk (Foto Ansa – EPA/JUSTIN LANE)

Il progetto allarga ancora di più la competizione tra Musk e Bezos. Oltre che nella corsa allo spazio – in cui sono impegnati con SpaceX e Blue Origin -, le società che fanno capo ai due manager si stanno misurando dunque anche su quello delle tlc. Ad Amazon infatti fa capo il Project Kuiper, con finalità simili a Starlink, e la lotta tra le due parti si preannuncia agguerrita. Ai primi di settembre, infatti, il colosso dell’eCommerce attraverso Kuiper, ha intentato una causa a Starlink per il presunto non rispetto delle regole da parte dell’azienda Musk.