Assemblea Lega su razzismo, format campionato, Dazn/Nielsen, diritti Mena. Nessuna nuova per Sky

Condividi

Assemblea di Lega senza novità per Sky, concentrata sui temi all’ordine del giorno.

  • Assemblea di Lega concentrata sui temi all’ordine del giorno
  • Alcuna risposta formale alla missiva Sky sugli highlights

Assemblea di Lega senza novità per Sky. Si è parlato della campagna contro il razzismo e del nuovo format della Serie A, di cui Deloitte ha fornito un’analisi dell’impatto. E poi anche del tema della rilevazione delle audience. Che è divenuto poche ore dopo fortemente di attualità. E’ infatti partito un procedimento di urgenza dell’Agcom per Dazn, in ragione del servizio ai consumatori. Con la conferma delle perplessità, inoltre, sulle rilevazioni delle audience by Nielsen. La nota dell’Authority ha sul tema ricordato che era stata avviata e procedeva un’istruttoria.

Si è quindi parlato della cessione dei diritti tv nell’area Mena, ancora non effettuata. Nessuna risposta, invece, è stata formalmente data all’istanza/missiva di Sky, che chiedeva la messa in gara degli highligts delle partite di Serie A per la pay tv.

Assemblea di Lega concentrata sui temi all’ordine del giorno

L’Assemblea della Lega Serie A si è svolta il 7 ottobre a Lissone presso il nuovo International Broadcast Centre. I rappresentanti delle Società (tutte presenti tranne la Salernitana) – dice il documento prodotto dall’associazione – “hanno visitato e apprezzato la struttura”.  Nella nota della Lega, si racconta pure che “i club hanno anche affrontato, grazie agli interventi di Marco Nazzari, AD di Nielsen Media, e di Marco Mellia, Professore del Politecnico di Torino, le tematiche relative all’audience della piattaforma DAZN e dei tre disservizi riscontrati dalla stessa durante la trasmissione delle partite in queste prime 7 giornate di campionato”.  

La presentazione del Centro Var IBC della Lega Serie A Nella foto, Gianluca Rocchi, Luigi De Siervo, Gabriele Gravina, Alfredo Trentalangie, Paolo Dal Pino (foto LaPresse)

Mentre sul tema dei diritti audiovisivi della Serie A nell’area Mena, si annuncia che l’Amministratore Delegato, Luigi De Siervo “ha avuto il mandato di proseguire le interlocuzioni con gli intermediari interessati al fine di identificare uno o più licenziatari per tali diritti”. Nel frattempo si continuerà a trasmettere, unicamente in quest’area e in modalità free sul proprio canale YouTube, 5 incontri a giornata con telecronaca in arabo effettuata dall’IBC di Lissone.

Alcuna risposta formale alla missiva Sky sugli highlights

E’ parso valere più di una risposta, il fatto che i presidenti non abbiano discusso della missiva/richiesta di Sky. La sensazione è che la stessa formulazione del bando e le prerogative acquisite da Dazn, non consentano la rimessa in discussione di questo prodotto/cespite potenziale, anche se per i presidenti della Serie A non sarebbe male potere attingere a risorse supplementari.