Dl capienze, riaperture al 100% per cinema e teatri; stadi al 75%

Condividi

Via libera unanime al decreto che ridefinisce gli accessi per i luoghi di cultura e discoteche

E’ lunedì 11 ottobre la data da segnare sul calendario. Quel giorno scatteranno le nuove regole stabilite dal Cdm per definire le capienze nei luoghi di cultura e nelle discoteche.

I numeri

In zona bianca riaprono al 100% cinema e teatri, mentre per le discoteche l’asticella è fissata al 50% al chiuso e al 75% all’aperto, per lo sport 60% al chiuso e 75% all’aperto (si allarga dunque anche la percentuale per gli stadi, che finora invece era al 50%). E nei musei è “soppressa” la norma che prevede l’obbligo del “rispetto della distanza interpersonale di almeno un metro” per i visitatori. Ovunque è obbligatorio il Green pass, oltre all’utilizzo della mascherina.
In zona gialla, invece, per teatri e cinema il limite è fissato al 50%, per gli impianti sportivi al chiuso al 35% e all’aperto al 50%.

Tra gli obblighi, è anche previsto che nei locali al chiuso sia garantita la presenza di impianti di aerazione senza ricircolo dell’aria e – in discoteca – la mascherina potrà essere tolta solo in pista quando si balla.

Rimodulazioni future

Il decreto non esclude variazioni, in qualsiasi senso: “in relazione all’andamento della situazione epidemiologica e alle caratteristiche dei siti e degli eventi” – si legge – potrà infatti essere stabilita “una diversa percentuale massima di capienza consentita”.

Il commento di Siae

“Finalmente tutta la cultura ricomincia a vivere”, dice Giulio Rapetti Mogol, presidente Siae. “Si torna al 100% della capienza, nel rispetto delle regole di sicurezza, come è ovvio che sia. È un bellissimo risultato”.