Stem, Tech is Pink di Mediaworld e Samsung per ispirare le più giovani

Condividi

L’attenzione per far crescere il coinvolgimento delle ragazze nelle discipline Stem e in generale le loro competenze nel digitale sta diventando un vero must. Tech is Pink è l’iniziativa con cui MediaWorld torna in campo per favorire la formazione delle più giovani proprio nelle discipline tecnico-scientifiche.

Che cos’è Tech is Pink

Nel progetto, in partenza il prossimo 25 ottobre con la seconda edizione, la catena di elettronica di consumo è affiancata da Samsung Electronics Italia.
Realizzato in collaborazione con Girls Tech, iniziativa di SYX, associazione no-profit per la diffusione delle tecnologie informatiche, Tech is Pink propone un percorso con 30 corsi online in live streaming per un totale di circa 180 ore di formazione gratuita, rivolta a giovani donne dai 7 ai 18 anni.
L’obiettivo? Sviluppare i talenti tecnologici femminili e sostenere concretamente la presenza femminile nel settore, portando alla riduzione del divario tra le competenze richieste dal mercato del lavoro e quelle realmente disponibili.
I corsi tratteranno argomenti come il coding con Scratch e Python, la progettazione di app, la cybersecurity, il graphic design e il gaming, declinando il tutto in base alle differenti età.

“Con Tech is Pink vogliamo aiutare le ragazze a comprendere che attraverso lo studio delle materie scientifiche anche loro possono essere parte attiva di questo cambiamento e contribuire al futuro dell’Italia” ha commentatoAlessandra Bergamo, Head of HR di MediaWorld Italia.

Parole cui fa eco Giovanni Barina, Head of Human Resources & General Affairs di Samsung Electronics Italia. “Mai come in questo momento di profonde trasformazioni nella società, è essenziale aiutare le ragazze ad orientarsi verso ciò che può garantire loro maggiori opportunità in futuro”, ha detto. “Siamo convinti che le nuove tecnologie possano abilitare le persone e in particolare le nuove generazioni a raggiungere il loro pieno potenziale e a guidare in futuro processi di evoluzione positiva in ambito sociale”, ha concluso.