Rai, Fuortes in Commissione di Vigilanza con tanta carne al fuoco

Condividi

Canone, nomine e scelte editoriali tra i temi sul tavolo per l’incontro con l’ad di Viale Mazzini

Quando, a pochi giorno dal suo ingresso a viale Mazzini, l’ad Carlo Fuortes si presentò a San Macuto per rompere il ghiaccio con la Commissione preposta alla vigilanza sulla Rai si era parlato di una possibile seconda audizione sul
tema delle risorse che preoccupavano l’ad e che ora sono all’ordine del giorno, dopo il decreto di recepimento della Direttiva europea sui Servizi media audiovisivi che riduce gli affollamenti e taglia la pubblicità alla Rai.

Così si è deciso che le risorse di canone e pubblicità di cui dispone il servizio pubblico saranno al centro dell’audizione organizzata per questa sera.

In Vigilanza anche le nomine dei direttori dei tg

Essendo Fuortes entrato ormai nel pieno della gestione, i commissari non si lasceranno sfuggire l’opportunità di tastare le sue intenzioni su altre importanti questioni in agenda.
Dopo le nomine appena decise per le direzioni Corporate, in vista potrebbero esserci le nomine ai vertici dei telegiornali dove scadono gli incarichi dei direttori Giuseppe Carboni, Tg1, Gennaro Sangiuliano, Tg2, Auro Bulbarelli, Rai Sport, e Alessandro Casarin, Tg3R.
Un fronte su cui ,dopo i ballottaggi delle amministrative di domenica, si potrebbero aprire i giochi, che interessano
moltissimo la politica.

Carlo Fuortes, amministratore delegato Rai (Foto ANSA/FABIO FRUSTACI)

All’attenzione della Vigilanza ci sono anche il piano di tagli a carico di reti e direzioni presentato da Fuortes e il
progetto e i tempi del piano industriale con l’attuazione di quello messo a punto dall’ad uscente, Fabrizio Salini con
poche variazioni.

Scelte editoriali sotto la lente di ingrandimento

Tanta carne al fuoco insomma. Ma sembra che i commissari abbiano anche intenzione di chiedere conto di alcune scelte editoriali che giudicano inappropriate, come l’intervista durante le votazioni di Fabio Fazio a Fedez e il ritorno di Mauro Corona a fare coppia con Bianca Berlinguer a Carta Bianca, da cui era stato buttato fuori un anno fa. (Qui la risposta è semplice: Corona piace molto al pubblico della trasmissione e ha effetti tonificanti sugli ascolti).