Una nuova legge sul libro entro fine anno

Condividi

E’ quanto annuncia il ministro Franceschini al Salone del libro 2021

“Entro la fine di questa legislatura vorrei che fosse approvata dal Parlamento la nuova legge sul libro. C’è il tavolo che sta lavorando con attorno tutti gli operatori e l’obiettivo è quello di avere una legge che sostenga il settore del libro e dell’editoria analoga a quella del cinema”. Il ministro della cultura Dario Franceschini intervenendo all’inaugurazione della 33esima edizione del salone del libro di Torino.

“Se abbiamo ritenuto nel nostro ordinamento che un film sia un prodotto talmente importante da aiutare tutti i protagonisti della filiera, lo stesso stiamo facendo per aiutare la filiera del libro perché se è importante un film deve essere importante anche un libro”, ha aggiunto Franceschini ricordando durante la fase acuta pandemia “abbiamo stanziato 30 milioni più altri 30 per consentire alle biblioteche di acquistare libri del territorio e questa norma deve diventare permanente nel bilancio dello Stato”.

“La seconda misura, è stata, nelle zone rosse, far rimanere aperte le librerie insieme ai supermercati. Un segnale importante perché il libro è cibo per l’anima. Per una volta l’Italia è stata vista come punto di riferimento e non di arretratezza”, ha osservato ancora.