Netflix, Squid Game spinge gli abbonamenti del terzo trimestre

Condividi

Il colosso streaming batte le previsioni degli analisti. “Siamo abbastanza piccoli, con molte opportunità per crescere”

Boom di nuovi abbonati nel terzo trimestre per Netflix. A dare la spinta, dopo il rallentamento accusato nel primo semestre, il successo della serie coreana ‘Squid Game’, diventata a un mese dal lancio un vero cult internazionale, oltre che la serie più vista nella storia dell’Ott.

I numeri del trimestre

La piattaforma ha registrato quasi 4,4 milioni di nuovi abbonati, battendo le stime degli analisti e portando le sottoscrizioni totali a 213,56 milioni. E, visto il successo di ‘Squid Game’, potrebbe non essere un caso che dall’area Asia-Pacifico arrivi quasi il 50% di nuovi clienti.

L’utile si è attestato a 1,44 miliardi di dollari, con i ricavi saliti a 7,48 miliardi, registrando un +16%, in linea con le previsioni.

“Molte opportunità per crescere”, dice Netflix

“Siamo molto entusiasti di finire l’anno con quella che ci aspettiamo sia la nostra offerta di contenuti per il quarto trimestre più forte di sempre”, ha spiegato Netflix nella lettera agli azionisti, prevedendo di raggiungere 8,5 milioni di nuovi clienti entro la fine dell’anno.


“Siamo ancora abbastanza piccoli e con molte opportunità per crescere. Secondo Nielsen, negli Stati Uniti – il nostro maggiore mercato – siamo ancora a meno del 10% del tempo trascorso davanti alla televisione”, ha osservato il colosso, ritenendo possibile una crescita, nonostante la concorrenza agguerrita.

Netflix ha ricordato anche i test partiti in paesi selezionati con un’offerta di giochi, che saranno “inclusi dell’abbonamento e non avranno pubblicità”. “Siamo ancora alle fasi iniziali e puntiamo a provare diversi tipi di giochi, imparare dai nostri clienti e migliorare la nostra offerta”, ha concluso.