Inter-Juve record per Dazn. Ma la differenza Nielsen-Auditel è eclatante

Condividi

I dati sul week end di Serie A che conteneva anche l’appuntamento con il derby d’Italia sono arrivati in ritardo. Per Nielsen è da record Inter-Juve, in un contesto in cui gli spettatori cumulati rimangono appena sotto quota sette milioni. Ma sono forti le discrepanze con il dato dei meter della ricerca ufficiale.

I punti chiave

  • Dati Nielsen ancora in ritardo. Con il turno infrasettimanale intanto concluso
  • Record per Inter-Juve, ma va forte anche Roma-Napoli
  • I numeri di Nielsen sono diversi da quelli di Auditel. Più alti di oltre il 40%

Inter-Juve da record. E secondo le rilevazioni di Nielsen su Dazn ancora più seguita dal pubblico di quanto non dicessero i dati Auditel. La partita di domenica 24 ottobre ha fatto il record stagionale anche nella misurazione sulla total audience. La ricerca commissionata dallo streamer ha accreditato infatti al match del Meazza oltre 2,340 milioni di spettatori, che è il miglior risultato raggiunto finora dal torneo.

Il rigore di Pauolo Dybala

Dati Nielsen ancora in ritardo. Con il turno infrasettimanale intanto concluso

I dati sul week end che conteneva anche l’appuntamento con il derby d’Italia sono arrivati in ritardo. Erano attesi mercoledì, e così nel frattempo è andato in scena per intero anche il turno infrasettimanale del torneo, con il posticipo di ieri – Napoli-Bologna, che – secondo Auditel – ha ottenuto 453mila spettatori con l’1,9% di share con l’emissione su Sky e ha conseguito 308 mila spettatori e l’1,3% su timvisionbox, smart tv e dt. Ma torniamo al penultimo turno. I dati di Nielsen dicono che la nona giornata di campionato di Serie A ha raggiunto quota 6,9 milioni di ascoltatori.

Record per Inter-Juve, ma va forte anche Roma-Napoli

Oltre a Inter-Juventus, finita tra le polemiche con il pareggio uno e uno, con il rigore del pareggio bianconero siglato da Paulo Dybala, è andata bene per Nelsen anche Roma-Napoli. Il match terminato zero a zero ha raggiunto 1.686.851 ascoltatori. Si tratta, sottolinea una nota prodotta da Digitalia (divisione di Publitalia che raccoglie la pubblicità per Dazn), del quarto turno consecutivo con almeno 6,8 milioni di ascoltatori.

La curva dello streaming

La media complessiva dei primi 9 turni, per Nielsen, si attesta a 6,1 milioni di individui. Rimangono però, anche in questa giornata, le forti discrepanze esistenti tra le misurazioni che Auditel fa della componente ‘big screen’ (timvisionbox, dt, smart tv) dell’audience del calcio e quelle che sullo stesso universo produce Nielsen.

La tabella prodotta da Digitalia sui dati della penultima giornata

Il dato Nielsen sui top match, versante ‘big screen’, è del 46% più alto di quello di Auditel

La citata partita del record, Inter-Juve, ad esempio, per Auditel ha prodotto sul fronte big screen di Dazn 1,3 milioni e 5,6% di share.Secondo Nielsen, invece, il big screen ha apportato ai 2,340 milioni complessivi, ben 1,906 milioni di spettatori con una sopravvalutazione del 46% del dato Auditel. Stesso discorso per Roma-Napoli: la quota big screen apporta 945mila spettatori e 5,5% secondo Auditel, mentre per Dazn è un 1,378 mlioni, anche in questo caso con un +46%. Nella presentazione della ricerca alla stampa i manager di Nielsen avevano ammesso una sopravvalutazione intorno al 30%, ma sottolineando che con il tempo le differenze si sarebbero colmate attestandosi all’incirca al 15%. Stiamo andando in quella direzione? Si direbbe di no.