Annalisa Cuzzocrea

Scambi Repubblica-La Stampa

Condividi

Repubblica: Annalisa Cuzzocrea lascia per diventare vice direttore ad personam della Stampa, da cui esce Paolo Mastrolilli nuovo corrispondente del giornale di Molinari da New York

Sembra un po’ come il calcio mercato quello che si gioca tra i direttori delle testate del Gruppo Gedi in cui ci si scambia, contrattando, i giornalisti che sembrano più utili.

A mettere in moto le ultime decisioni che vedono coinvolti Annalisa Cuzzocrea e Paolo Mastrolilli, sono gli effetti della riorganizzazione a Repubblica, che prevede le uscite incentivate dei giornalisti che hanno più di sessant’anni. Ha deciso di non stare al gioco Federico Rampini, corrispondente dagli Stati Uniti, che se n’è andato al Corriere della Sera lasciando libera una poltrona per cui Maurizio Molinari, direttore di Repubblica, non ha perso tempo a chiedere il passaggio dalla Stampa di Paolo Mastrolilli, in forze negli USA, un giornalista che Molinari stima molto e con cui  ha un rapporto di amicizia e collaborazione: insieme hanno firmato due libri, ‘Wall Street nel terzo millennio’, e ‘L ‘Italia vista dalla Cia’, scritti quando entrambi lavoravano a New York. 

Nel frattempo Paolo Griseri ha deciso di lasciare La Stampa, dove era vice direttore dal giugno 2020, dopo una vita passata a Repubblica, e prima ancora a capo della redazione torinese del Manifesto, liberando un posto appetitoso. Una opportunita’ per il direttore Massimo Giannini, che fa un giornale politicamente ambizioso, per riuscire a portarsi a casa con l’incarico di vice direttore ad personam, Annalisa Cuzzocrea, una delle firme di politica più brillanti e di successo di Repubblica.