Fedez (foto LaPresse)

Fedez in politica? Il rapper registra il dominio Fedezelezioni2023.it

Condividi

Musica: Fedez registra dominio online per elezioni 2023

La società Zdf Srl che fa capo a Fedez ha registato un dominio sul web che sembra annunciare una partecipazione del rapper alle prossime elezioni politiche (che si terranno nel 2023).

A confermarlo all’Adnkronos uno degli It manager della Zdf: “Dalla società Zdf mi è arrivata via mail una richiesta di attivare questo dominio in data odierna”, ha spiegato il responsabile dell’area informatica della società raggiunto telefonicamente. Il dominio registrato e attualmente inattivo è: Fedezelezioni2023.it.

 Morcellini (Alta Scuola di Comunicazione Unitelma Sapienza): Cercherà di tradurre in consensi la polemica con la Rai

Qualora Fedez dovesse partecipare alle prossime elezioni del 2023 potrebbe giovarsi della polemica che ha avuto con la Rai in occasione del Concertone del Primo Maggio, quando il rapper denunciò di essere stato censurato da Viale Mazzini. La pensa così Mario Morcellini, direttore dell’Alta Scuola di Comunicazione Unitelma Sapienza, rimarcando il fatto che “tutti casi di confusione di generi tra informazione e intrattenimento, tra miti dello spettacolo e politica, non hanno mai dato, o portato, a risultati clamorosi”.

“La prima questione – spiega Morcellini all’AdnKronos – è che, fermo restando il diritto di ognuno di decidere l’inclinazione da dare alla propria vita, quello che forse funziona poco in una democrazia è quando si sta su tante staffe, quando si lucrano vantaggi che vengono da altri mondi rispetto a quelli di aspirazione. Io ritengo che Fedez abbia pieno diritto di avere la reputazione che ha, ma è una reputazione che non nasce in un campo politico”.

Secondo Morcellini, inoltre, “tutti casi di confusione di generi tra informazione e intrattenimento, tra miti dello spettacolo e politica, non hanno mai dato, o portato, a risultati clamorosi, forse tranne nel caso dei Cinque Stelle, ma anche lì la parabola non è entusiasmante. Detto questo, che lui tragga sicuramente vantaggio, o almeno intenda lucrare dalla polemica che ha avuto con la Rai, è a mio giudizio quasi scientifico e trasparente, nel senso che ha goduto di giudizi molto positivi anche dalla politica istituzionale che non aveva assolutamente capito il nodo di cui si parlava”. Si è trattato di “un caso di drammatica incapacità della politica di segnare i confini con la comunicazione. Secondo me Fedez fa questa scelta cercando di dare una traduzione politica ai consensi che ha avuto in quella occasione”, conclude Morcellini.

Sgarbi: pronto a fondare Psi, Partito Stronz…e Italiane’

”In politica sentivamo la mancanza di uno come Fedez, dopo le stronz…e di Grillo e dei suoi mancava un titolare di stronz…e, così potrà fondare il Psi, Partito Stronz…e Italiane”’. Così Vittorio Sgarbi all’Adnkronos attacca il rapper dopo la notizia della registrazione di un dominio online per elezioni 2023.

“Il problema è quanti degli ex grillini lo voteranno perché il suo mercato è quello lì – continua il critico d’arte – Gli italiani hanno già fatto il vaccino con Grillo, saranno molto prudenti a votare uno sparacaz…e del genere. A me quella di Fedez (la registrazione di un dominio on line per le elezioni del 2023, ndr) più che una trovata pubblicitaria sembra una minaccia”, conclude Sgarbi.