Open Fiber, ok Ue al passaggio della quota Enel a Cdp e Macquarie

Condividi

Via libera “senza condizioni” da parte dell’Authority guidata dalla commissario Margrethe Vestager all’operazione finalizzata l’agosto scorso

Arriva il via libera, senza condizioni, dall’Antitrust Ue, all’operazione di Cassa Depositi e Prestiti e del fondo australiano Macquarie per l’acquisizione della quota di Enel in Open Fiber.
L’operazione, finalizzata l’agosto scorso, porterà Cdp ad aumentare la quota di partecipazione in Open Fiber al 60% e Macquarie ad acquisire il 40%.

Il testo della decisione non è ancora disponibile ma il registro della direzione generale per la Concorrenza della Commissione europea è stato aggiornato questa mattina segnalando che si tratta di una “autorizzazione incondizionata”.