Calcio, Vezzali: si riformi per avere aiuto. Dazn? Serve riflessione

Condividi

A margine di un evento al Miur, la sottosegretari allo sport replica alle critiche che i vertici del pallone hanno mosso alla politica

Un invito a riflettere su Dazn, un appello per arrivare a una riforma interna e la cautela sulla riapertura degli stadi. Sono i tre temi su cui si è aprressa Valentina Vezzali, sottosegretario allo Sport, parlando del calcio.

Al calcio serve una riforma

Le sue dichiarazioni arrivano nei giorni in cui i vertici del pallonehanno indirizzato forti critiche alla politica per l’atteggiamento verso il calcio. In prima linea l’ad della Serie A, Luigi De Siervo, che anche oggi in un’intervista al Sole 24 Ore ha accusato la politica di “odiare il calcio”. “La Serie A è il motore economico di tutto il sistema”, ha detto.
“Non abbiamo chiesto ristori al Governo, ma l’apertura di un tavolo per le riforme finalizzato a rimuovere limiti ingiusti e vessatori alle nostre attività di valorizzazione del prodotto”, ha specificato il manager. Che ha parlato di “posizioni irrazionali” sugli stadi, e “ipocrite” per le sponsorizzazioni dal betting, “mentre continuano a consentire le scommesse accaparrandosene i lauti profitti”.

“E’fondamentale che il mondo del calcio possa attuare una riforma interna che gli consenta di poter riavere quel ruolo centrale che aveva tantissimi anni fa e che oggi ha perso, e che gli consenta poi di essere aiutato”, ha detto la sottosegretaria. “Il calcio è lo sport nazionale e dobbiamo partire da questo fatto, attraverso il calcio noi ci sentiamo spesso italiani, siamo tifosi di tantissime squadre. Poi esistono tutti gli altri sport il calcio è importante e noi dobbiamo dare spazio agli altri sport”, ha aggiunto.

Vezzali: su aumenti capienze negli stadi cautela

“Sulla capienza degli impianti, in un momento in cui la curva dei contagi sta salendo, ritengo fondamentale la cautela”, ha ribadito la segretaria, rispondendo al tema dell’aumento degli spettatori.
“Dobbiamo dare un messaggio che ancora il nostro comportamento incide sulla salute degli altri e quindi non credo che questo sia il momento giusto per parlare di aumento delle capienze”.

Riflessioni su Dazn

Infine un passaggio sul tema Dazn. “Ritengo che su Dazn la Lega Calcio debba fare delle approfondite riflessioni affinché la situazione possa essere risolta nel migliore dei modi”.
Nell’ultima settimana la piattaforma streaming per il calcio è stata al centro dell’attenzione per l’intenzione, per ora rimandata, di impedire la visione dei contenuti su due device attraverso lo stesso account.