john elkann

Elkann investe in sanità, lusso e tecnologie. E sulla Juve…

Condividi

“I settori che riteniamo essere quelli di maggiore interesse sono il mondo della sanità, il mondo del lusso e la tecnologia”

Investor Day del gruppo Exor.

Con i proventi della vendita di PartnerRe avremo 10 mld di euro di disponibilità nella prima metà dell’anno prossimo. Vorremo usare queste risorse per un buy back per remunerare i nostri azionisti per 500 milioni di euro, ridurre il debito che oggi è di 4,5 mld a 4 mld in uscita del 22 e quindi resteranno 9 mld da investire nelle società che già abbiamo per farle crescere”.

Così il presidente e ad di Exor, John Elkann che incontrando la stampa in occasione dell’Investor Day del gruppo

“I settori che riteniamo essere quelli di maggiore interesse – ha precisato – sono il mondo della sanità nel quale abbiamo iniziato a fare molto lavoro e a imparare molto anche alla luce di quanto abbiamo vissuto in questo periodo straordinario, il mondo del lusso dove abbiamo fatto qualche passo e che consideriamo resti un settore interessante e la tecnologia in cui abbiamo oggi una presenza e che riteniamo sia un settore e un tema perché esiste una trasversalità della tecnologia in tutti i vari settori”

“Rimaniamo però come Exor , e questa è una delle nostre forze – ha concluso – aperti ad altri settori, ad altre geografie ma soprattutto siamo convinti che quello che conta per costruire delle grandi imprese è poterlo fare con delle grandi persone e l’elemento umano è sicuramente quello che noi riteniamo essere estremamente distintivo in quello che facciamo”.

“Come Exor – ha detto ancora Elkann – siamo molto impegnati a portare avanti con responsabilità le attività che abbiamo ma siamo altrettanto impegnati a costruirne delle nuove e vediamo il prossimo decennio come un decennio in cui sara‘ molto importante essere presenti dove il mondo va più che dove il mondo era e la possibilità di interagire e lavorare con persone di altre industrie, di altri ambiti e di altre età’ perché per costruire il futuro bisogna andare dove il futuro è”.

Ricordando che i settori su cui Exor punta sono, principalmente, la salute, il lusso e la tecnologia, a proposito delle geografie, Elkann ha concluso “le geografie sono prevalentemente quelle del Nord America e dell’Europa. detto questo siamo aperti ad altri settori e altre geografie e mettiamo grande priorità all’Asia perché riteniamo importante poter costruire ponti con l’Asia è anche con la Cina”.

Juventus: nuovo cda con presidente e vice affronteranno difficoltà’

“La Juventus ha un nuovo consiglio di amministrazione, un nuovo ad, un nuovo direttore sportivo, un nuovo allenatore che con il presidente e il vice presidente stanno affrontando i problemi in campo e fuori dal campo. D’altra parte in un percorso che uno ha come società i momenti di difficoltà esistono è quello che è importante è affrontarli ed è questo sta accendendo in Juventus – ha aggiunto Elkann – io credo che il futuro della Juventus è altrettanti importante come lo è il suo passato e che la Juve è una grande società è ci sono tutte le intenzione che rimanga tale”.