Milano Cortina 2026, ok a budget e business plan

Condividi

Il Cda di Fondazione Milano Cortina 2026 ha approvato all’unanimità il business plan 22-26 e il budget 2022.

Nel dettaglio, il bilancio previsionale pluriennale conferma l’obiettivo del pareggio economico-finanziario nell’arco di vita della Fondazione, con costi e ricavi stimati attorno a 1,58 miliardi di euro.

L’esercizio – si legge in una nota della Fondazione Milano Cortina riportata da LaPresse – è frutto di un’approfondita stima analitica delle principali aree di ricavo e di costo, con un aumento degli impegni in sostenibilità e una valutazione puntuale degli investimenti tecnologici e di cybersecurity, elemento centrale per garantire al progetto Olimpico e Paralimpico la realizzazione di un evento all’avanguardia sul piano dell’engagement digitale, dei servizi e della customer experience.

Agli obiettivi del Business Plan contribuirà anche il coinvolgimento dei territori attraverso l’associazione con comitati locali in grado di garantire competenza ed efficienza economica nell’organizzazione delle competizioni.

Il CdA della Fondazione – presieduto da Giovanni Malagò e alla presenza dell’Amministratore Delegato, Vincenzo Novari – ha dato anche il benvenuto alle due nuove consigliere in rappresentanza della componente sportiva Olimpica e Paralimpica: le campionesse Federica Pellegrini e Martina Caironi, recentemente elette nelle rispettive Commissioni Atleti del CIO e dell’IPC.

Infine, il board ha discusso e condiviso la proposta di aumentare da 22 a 26 il numero dei suoi consiglieri, tutti a titolo gratuito, per garantire l’equilibrio tra le diverse componenti sportive, istituzionali e territoriali.