L’architetto e filosofo Jean Nouvel è il guest editor di Domus 2022

Condividi

Il primo numero di Domus 2022 firmato Jean Nouvel uscirà a gennaio

Sarà l’architetto e filosofo francese Jean Nouvel il guest editor di Domus per il 2022. E sarà anche quindi il quinto protagonista del progetto editoriale 10x10x10 che vede 10 architetti di fama internazionale, per 10 numeri ciascuno e un totale di 10 anni, avvicendarsi alla guida del giornale fino al mirabile traguardo dei cento anni di vita.

Dall’Italia di Michele De Lucchi (2018) al Giappone di Tadao Ando (2021), passando per l’Olanda di Winy Maas (2019) e il Regno Unito di David Chipperfield (2020), il testimone di Domus torna quest’anno in Europa e approda in terra francese.

“Sono sicura che anche Jean Nouvel saprà a sua volta stupirci, come ha sempre fatto in una carriera che non ha uguali” dichiara Maria Giovanna Mazzocchi, presidente di Editoriale Domus: “Teorico e strenuo difensore del potere politico dell’architettura, Nouvel ha sempre dichiarato la libertà di esprimersi anche attraverso il design e l’arte, ma soprattutto di operare in molteplici contesti e in tutte le regioni dove la sua visione è stata richiesta o accolta. Una posizione laica, contemporanea e futuristica che conferma una visione dell’architettura come pensiero forte e dell’architetto co-creatore del futuro, sociale e individuale. Per tutti questi motivi e per tutti quelli che in questo anno di Domus ci mostrerà, sono felice di accoglierlo nella nostra comunità e di augurargli il massimo del successo”.

“Con l’opera di Nouvel si entra nel sancta sanctorum dell’architettura contemporanea, accedendo all’opportunità di vedere come le emozioni originarie dell’individuo, le sue intuizioni profonde, la sua aspirazione alla giustizia e all’unicità restano la sola resistenza contro la massificazione delle esistenze e dei gusti, definendo una visione che attraverso l’architettura delinea una società che senza rinunciare al capitalismo lo mette in discussione per migliorarlo, per renderlo più giusto, per tenere al centro il sentimento e l’umanità” commenta Walter Mariotti direttore editoriale dell’intero sistema Domus e responsabile del progetto 10x10x10 che coordinerà l’opera del Guest Editor.

Per annunciare l’arrivo di Jean Nouvel, Domus di dicembre presenta in allegato omaggio a tutta la tiratura una monografia esclusiva a lui dedicata e il suo manifesto d’intenti.

“Per me ogni rivista deve prendere una posizione precisa. Questo è importante. A Domus mi concentrerò sul carattere degli edifici e sulla loro relazione con l’arte. Soprattutto parlerò delle immagini, perché sono convinto che oggi l’architettura trovi in esse un’ispirazione profonda e positiva.

Del resto, quello che mi rende più triste sono le riviste compilative, che allineano un edificio dopo l’altro con fotografie sempre più piccole. Tutto questo non riesce né a trasmettere il significato dell’edificio né il senso dell’architettura oggi. La mia Domus, quindi, sarà diversa” dichiara Jean Nouvel nel corso dell’intervista realizzata da Walter Mariotti e pubblicata nella monografia.

Domus Dicembre e la terza uscita di DomusAir

L’ultimo numero dell’anno di Domus si conferma essere speciale. Come sempre, la monografia di dicembre è un omaggio al saper fare italiano: curata dall’architetto Fulvio Irace, quella di quest’anno offre l’opportunità di un viaggio “alla rovescia” che parte dal Sud, e precisamente dalla Sicilia, per raccontare i casi più esemplari di rigenerazione urbana e territoriale.

Tantissimi ed esclusivi gli allegati. Oltre alla monografia dedicata a Jean Nouvel e al suo manifesto d’intenti, a disposizione dei lettori ci sarà infatti la terza uscita di DomusAir (96 pagine), l’iniziativa editoriale – interamente dedicata al mondo dell’aviazione, delle infrastrutture e delle loro relazioni – ideata e curata da Walter Mariotti con la direzione scientifica di Giulio De Carli, co-fondatore e managing partner di One Works.

Il nuovo numero, con i tre allegati omaggio, sarà disponibile in edicola e in digital edition da martedì 7 dicembre.