Fabio Fregi

Google conferma 900 milioni di dollari di investimenti per l’Italia. Debutta Google Cloud Italy

Condividi


Per competere a livello globale servono aziende con le giuste competenze, un buon grado di innovazione ma anche le infrastrutture, in questo caso digitali. “Questo è quanto sta facendo Google, proprio come si è fatto con le autostrade nel dopoguerra”.

Lo ha detto Fabio Fregi, country manager di Google Cloud Italy, ricordando all’Opening Future Day di Torino che Alphabet investirà 900 milioni di dollari nei prossimi anni nel nostro Paese. Investimento il cui annuncio è stato dato neluglio 2020 da Sundar Pichai quando aveva esposto il progetto Italia in Digitale.

“Per noi la partnership con Intesa Sanpaolo e Noovle è un’opportunità importantissima – ha aggiunto – Non è possibile innovare senza stringere accordi e collaborazioni con player radicati e in grado di portare l’innovazione in tutto il Paese”.

L’investimento nei due ecosistemi cloud in Piemonte e Lombardia previsti dall’accordo avranno ricadute consistenti: “Si crea un’infrastruttura nel Paese e si rendono accessibili alle piccole e medie imprese gli stessi servizi su cui può contare un gruppo del calibro di Intesa Sanpaolo. Metteremo a disposizione gli strumenti che permetteranno alle startup di competere e agli studenti di imparare”.

L’annuncio del debutto di Google Cloud Italy

“Per far fronte alle crescenti esigenze dei clienti Cloud in Italia, apriremo nuove aree geografiche cloud in Italia e istituiremo una persona giuridica dedicata per fornire i servizi cloud nel paese: Google Cloud Italy S.r.l.”.

Si presenta così, in anteprima per i clienti del servizio business email, la nuova sede giuridica italiana di Google.

Per effetto di questo cambiamento, i contratti degli account italiani di Google Cloud e Google Workspace migreranno nelle prossime settimane dalla sede irlandese, Google Ireland Ltd, a quella stabilita nel nostro Paese, Google Cloud Italy.

I clienti di questi servizi inizieranno a ricevere una fattura elettronica con IVA italiana in aggiunta alla fattura commerciale di Google, comunica Big G, che tranquillizza i clienti: “Le forme di pagamento, i prezzi e la valuta di fatturazione non subiranno modifiche”.