Prima della Scala, il Macbeth di Verdi in esclusiva su Rai1

Condividi

Lo spettacolo, con la regia televisiva di Arnalda Canali, è trasmesso in diretta anche su Radio3, su Rai1 HD canale 501 e su RaiPlay, dove potrà essere visto per 15 giorni dopo la prima

La Prima della Scala di Milano con il “Macbeth” di Verdi, forse l’evento culturale più importante dell’anno, sarà trasmesso domani 7 dicembre in esclusiva e in diretta su Rai1 a partire dalle 17.45.

Con protagonisti il direttore d’orchestra Riccardo Chailly, il regista Davide Livermore, le grandi voci di Anna Netrebko, Luca Salsi, Francesco Meli e Ildar Abdrazakov, oltre naturalmente a uno dei più grandi compositori di tutti i tempi: Giuseppe Verdi.

Lo spettacolo, con la regia televisiva di Arnalda Canali, è trasmesso in diretta anche su Radio3, su Rai1 HD canale 501 e su RaiPlay, dove potrà essere visto per 15 giorni dopo la prima.

Oltre tre ore di trasmissione, completa di sottotitoli, per portare Macbeth nelle case degli Italiani, perché la grande musica è di tutti, come hanno dimostrato gli oltre 2.800.000 telespettatori della Tosca del 7 dicembre 2019, e gli oltre 2.600.000 dell’anno successivo, per lo spettacolo “…a riveder le stelle”.

Le riprese audio e video del Macbeth

Anche quest’anno grande attenzione è stata riservata alla ripresa audio e video dello spettacolo, curata dal Centro di Produzione Tv Rai di Milano, con 13 telecamere in alta definizione, 45 microfoni nella buca d’orchestra e in palcoscenico, 11 radiomicrofoni dedicati ai solisti che serviranno per la trasmissione stereofonica e per la radiocronaca in diretta in onda su Radio3, con audio surround per le sale cinematografiche e per la Tv.

Lo staff della Rai

Uno staff di 50 persone tra cameraman, microfonisti, tecnici audio e video sarà impegnato per le oltre tre ore di trasmissione, culmine di una preparazione che vede lo staff di regia seguire fin dalle prime prove la messa in scena dello spettacolo, e un numero crescente di addetti lavorare nelle due settimane precedenti la Prima.

La giornata della Prima sulla Rai, in tv e in radio

Oltre a trasmettere l’opera, come di consueto la Rai racconterà anche ciò che accade attorno allo spettacolo più atteso della Stagione. Su Rai 1, Milly Carlucci e Bruno Vespa, con collegamenti di Stefania Battistini dal foyer, condurranno la diretta televisiva incontrando, prima dell’inizio e durante l’intervallo, i protagonisti e gli ospiti presenti.

Per Radio3 seguiranno la diretta Gaia Varon e Nicola Pedone. Saranno coinvolte anche le diverse testate giornalistiche della Rai con dirette, servizi e approfondimenti, con ospiti in studio e dal foyer della Scala.

Come per la Tosca nel 2019, anche quest’anno, la trasmissione di un’opera sarà corredata dall’audiodescrizione in diretta, grazie alla quale anche le persone cieche e ipovedenti potranno avvalersi di tutte quelle informazioni visive non trasmesse verbalmente – costumi, aspetto e mimica dei personaggi, azioni non parlate, location, scenografia e luci – tale accessibilità sarà estesa anche a tutto ciò che accadrà intorno allo spettacolo e verrà trasmesso in tv prima dell’inizio e durante l’intervallo. Il servizio è realizzato da Rai Pubblica Utilità – Accessibilità.

L’audiodescrizione, attivabile dal televisore sul canale audio dedicato – e fruibile anche in streaming su RaiPlay – fa parte del percorso di inclusione intrapreso con impegno e determinazione dalla Rai, con l’obiettivo di rendere sempre più concreta e ampia l’offerta di vero servizio pubblico.

La “Prima Diffusa” del Comune di Milano

Si avvarranno delle riprese in Alta Definizione diffuse da Rai circa 40 sedi coinvolte nell’iniziativa sociale ‘Prima Diffusa’ del Comune di Milano e il maxischermo collocato al centro dell’Ottagono della Galleria Vittorio Emanuele II, che offre la Prima ai cittadini. Rai Com distribuirà l’opera in diretta nelle sale cinematografiche. Saranno più di 30 i cinema italiani coinvolti, ma l’evento sarà disponibile anche in quelli di Spagna, Norvegia, Finlandia, Svizzera, Polonia, Olanda e Gran Bretagna.

L’opera verrà replicata in differita nelle sale di Australia, sud America, Russia, Belgio, Francia. Ulteriori repliche sono previste nei prossimi mesi in molti cinema europei.

La prima del Teatro alla Scala di Milano potrà essere seguita anche sui canali televisivi Arte (Francia), ZDF (Germania), RPT (Portogallo) RSI (Svizzera), CESKA TELEVIZE (Repubblica Ceca), ACTION 24 (Grecia) e MTVA (Ungheria). Sarà inoltre trasmessa in differita in Giappone dalla tv pubblica NHK, in Corea da IL MEDIA e in Russia da TV Kultura. Per il mercato dell’audiovisivo è prevista per il 2022 l’uscita di un DVD dello spettacolo.

Treccani pubblica il facsimile del libretto della prima rappresentazione del 1847

Il libretto sarà donato da Treccani al pubblico in sala il 7 dicembre. In occasione dell’apertura della stagione scaligera 2021-2022 con l’esecuzione dell’opera Macbeth di Giuseppe Verdi, sotto la direzione del maestro Riccardo Chailly, l’Istituto della Enciclopedia Italiana Treccani conferma il proprio impegno per la valorizzazione di testimonianze storico-culturali presentando una fedele riproduzione del libretto di Francesco Maria Piave e Andrea Maffei, tratto dal dramma di William Shakespeare, stampato dalla Tipografia di G. Galletti per la prima dell’opera al Teatro della Pergola di Firenze il 14 marzo 1847.

La riproduzione fedele del libretto è stata possibile grazie alla cortesia dell’Archivio Storico Ricordi di Milano, dove l’originale è conservato.

Esemplare unico nel suo genere, il libretto custodito in Archivio presenta le annotazioni originali di Giovanni Ricordi, che lo usò per il suo lavoro di editore: appunti e correzioni perfettamente riprodotti nei preziosi facsimili distribuiti in sala. Il libretto sarà omaggiato da Treccani al pubblico che assisterà alla Prima del 7 dicembre e a quello delle successive repliche dell’opera, insieme al programma di sala.