Giornalisti Rai mobilitati contro il taglio all’edizione serale della Tgr

Condividi

Dopo il taglio della terza Edizione della Tgr, ottenuto da Fuortes in cda con un solo voto di scarto, altri spazi di informazione rischiano di finire sotto la scure del ridimensionamento deciso dall’AD della Rai senza confronto sindacale e senza un progetto per il futuro dell’azienda. Così una nota Usigrai, che prosegue:


In segno di protestale le giornaliste e i giornalisti della Rai hanno tolto ieri le firme dai servizi di Tg e Gr, con comunicati sindacali letti in onda per dare conto a cittadine e cittadini che pagano il canone di quanto sta accadendo.
Ma la mobilitazione decisa da Usigrai e Cdr della Rai non si ferma e il 29 dicembre sciopereremo contro tagli lineari che poco rispondono alle esigenze dei cittadini e dell’azienda e molto invece agli interessi di concorrenti privati.
La scelta dell’azienda di non aprire un confronto serio e leale con le parti sociali ha costretto il sindacato a denunciare la rai per comportamento antisindacale.


Se questo vertice – conclude la nota dell’esecutivo Usigrai – ha a cuore il rilancio e il rinnovamento dell’azienda agisca senza violare le regole contrattuali e aprendo un confronto su progetti e idee con le quali guardare con fiducia al futuro dell’azienda. Lo deve alle dipendenti a ai dipendenti della rai ma soprattutto alle cittadine e ai cittadini di questo paese.
L’Esecutivo Usigrai