Ferrari ridefinisce l’assetto organizzativo

Condividi

Ferrari annuncia che a partire dal 10 gennaio 2022 si doterà di un nuovo assetto organizzativo mentre in questi giorni registra il termine della collaborazione con tre membri del senior management team che – come si legge in una nota – “perseguiranno nuove opportunità”: Nicola Boari, Chief Brand Diversification Officer, Michael Leiters, Chief Technology Officer, e Vincenzo Regazzoni, Chief Manufacturing Officer.

“Il mio sentito ringraziamento va a Michael, Nicola e Vincenzo per il grande contributo che nel corso degli anni hanno dato alla leadership e alla crescita della Ferrari” – ha dichiarato il CEO Benedetto Vigna – “Grazie anche al loro impegno siamo pronti a cogliere le molte, nuove opportunità di fronte a noi mentre costruiamo la prossima era della nostra straordinaria Società”.

La nuova struttura – scrive Ferrari – “favorirà ulteriormente l’innovazione, ottimizzerà i processi e accrescerà la collaborazione sia interna che con i partner. Sarà basata sulla promozione di talenti interni e sull’inserimento selezionato di nuove competenze, che sono state tutte identificate e che entreranno in Società a partire da gennaio 2022″.