Mattarella: sproporzionato risalto mediatico a chi non segue la scienza

Condividi

“La prima difesa dal virus è stata la fiducia della stragrande maggioranza degli italiani nella scienza, nella medicina. Vi si è affiancata quella nelle istituzioni, con la sostanziale, ordinata adesione a quanto indicato nelle varie fasi dell’emergenza dai responsabili, ai diversi livelli. Le poche eccezioni -alle quali è stato forse dato uno sproporzionato risalto mediatico- non scalfiscono in alcun modo l’esemplare condotta della quasi totalità degli italiani”. Lo ha affermato il Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, in occasione della cerimonia al Quirinale per lo scambio di auguri con i rappresentanti delle Istituzioni.

“Credo che si possa riconoscere -ha aggiunto il Capo dello Stato- come in Italia si sia affermata una sostanziale unità. Unità di intenti di fronte alla pandemia. E unità di sforzi per gettare le basi di un nuovo inizio. Il tempo dei costruttori si è realizzato in questa consapevolezza”.